Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariAmbienteSicurezza › Polizia ferroviaria, ottomila controlli nel 2015
S.A. 5 gennaio 2016
Complessivamente nell´ultimo anno sono state impiegate 3.694 pattuglie in stazione, 861 a bordo di treni e 697 lungo la linea ferroviaria
Polizia ferroviaria, ottomila controlli nel 2015


CAGLIARI - Oltre ottomila persone controllate, cinque arrestate per rapina e furto, 28 denunciate. E' una parte del bilancio dell'attività svolta nell'ultimo anno dagli agenti del Compartimento della Polizia ferroviaria di Cagliari.

E ancora tre ricercati sono stati arrestati e quattro i minorenni ritrovati. Complessivamente nell'ultimo anno sono state impiegate 3.694 pattuglie in stazione, 861 a bordo di treni e 697 lungo la linea ferroviaria.

Nel corso dei controlli sono state sequestrate droghe e banconote false. Contestate anche 76 infrazioni amministrative. Nel corso dell'attività la Polizia Ferroviaria ha anche eseguito 50 controlli preventivi ai depositi di materiali ferrosi per prevenire furti di rame dalle infrastrutture ferroviarie, origine talvolta dei ritardi alla circolazione con conseguenti disagi per i viaggiatori.
Commenti
26/8/2016
Ieri sera, un 33enne lombardo si è perso nella zona tra Cala Fuile e Cala Luna, ma ha avuto la prontezza di segnalare la sua posizione con il gps. Pronto l´intervento dei Vigili del Fuoco di Nuoro
26/8/2016
Nella zona, verrà installato a spese del locale algherese un impianto di segnalazione luminosa a sbraccio con tabella bifacciale con il simbolo di “attraversamento pedonale” rafforzata da una barra luminosa a due semafori lampeggianti gialli che renderà molto più evidente le sottostanti strisce pedonali e l´area prossima alle stesse
26/8/2016
Poco dopo la mezzanotte, un barchino con a bordo dieci algerini è approdato sulla spiaggia di Porto Pino. A bordo, c´erano dieci algerini, subito trasferiti nel centro di accoglienza di Assemini
17:20
Prima delle leggi ci vuole la responsabilita´, l´uso consapevole della libertà di ciascuno di noi. «Giovanni Falcone ce lo ha insegnato: la lotta alla mafia è una battaglia di legalità e di civiltà. Per combatterla non bastano le leggi se prima non le abbiamo scritte nelle nostre coscienze». E’ il messaggio chiaro e diretto lanciato ieri da don Luigi Ciotti per la prima volta all’Asinara
© 2000-2016 Mediatica sas