Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaScuola › Dimensionamento scolastico: ok dalla Regione
A.B. 14 gennaio 2016
Questa mattina, la Giunta Regionale ha approvato il Piano per l´anno 2016/2017. Il documento passerà ora al vaglio della Seconda Commissione Consiliare
Dimensionamento scolastico: ok dalla Regione


CAGLIARI - E’ stato approvato questa mattina (giovedì), dalla Giunta Regionale, su proposta dell’assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino, il Piano di dimensionamento scolastico per l’anno 2016-2017, che passerà ora al vaglio della Seconda Commissione Consiliare. La delibera approvata oggi riguarda l'organizzazione della rete territoriale dell'offerta didattica rivolta ai ragazzi e agli adulti. Il Piano è completato dall'attivazione di nuovi indirizzi e opzioni nell'offerta formativa delle scuole sarde. Il Piano di organizzazione della rete scolastica è stato approvato in anticipo per favorire la scelta dell’indirizzo, e la relativa iscrizione, da parte dei ragazzi e della famiglie. «L’obiettivo del Piano di dimensionamento - ha spiegato Firino - è organizzare la rete in maniera tale da attuare politiche che siano incisive, strutturate e durature nel tempo, coerentemente con le azioni messe in campo per arginare la dispersione scolastica».

La titolare della Pubblica Istruzione ha ricordato la necessità, ribadita con l'approvazione delle Linee guida, di definire in maniera autonoma la rete, migliorando così l’offerta didattica attraverso politiche formative che riguardano studenti e docenti. «Questa strategia - ha proseguito l’esponente della Giunta - condivisa con i componenti del tavolo interistituzionale e le organizzazioni sindacali regionali scolastiche, è in linea con l’obiettivo, più volte ribadito anche in sede di confronto con il Governo, di arrivare a un’assegnazione dell’organico docente e Ata che risponda alle necessità dell’istruzione nell'isola». Inolte, l’assessore ha voluto sottolineare che il Piano 2016-2017 è nato ponendo una forte attenzione alle fasi di transizione dei contesti territoriali in cui troverà applicazione, sia per quanto riguarda la riforma degli Enti locali sardi, sia per la modifica degli ambiti territoriali a livello nazionale, prevista dalla Legge 107/2015. «Per questo tutte le decisioni adottate - ha affermato la titolare della Pubblica Istruzione - sono mutuate dalle indicazioni emerse nei Piani provinciali, laddove coerenti con le linee guida».

Un'importante novità riguarda l'offerta formativa degli adulti, che da quest'anno è strutturata attraverso i Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti. «Il numero degli iscritti è cresciuto nell'ultimo anno - ha concluso Firino - tanto da consentire la modifica del precedente assetto, che aveva carattere di sperimentalità, con la separazione fra l'autonomia interprovinciale che riuniva Medio Campidano, Sulcis e Oristano. A quest'ultima, dunque, dal prossimo anno scolastico verrà riconosciuta la sede dell'autonomia. L'auspicio è che l'aumento del numero degli studenti consenta in futuro la stessa operazione per il nord Sardegna, attualmente organizzato nell'autonomia che raggruppa Sassari, Olbia e Nuoro. Sui Cpia, infine, grande attenzione verrà rivolta al fenomeno migratorio, con l'apertura di nuovi Pes nei luoghi in cui si concentra la presenza dei migranti, in modo da offrire, attraverso l'istruzione, un importante strumento di inclusione nella nostra società».

Nella foto: l'assessore regionale Claudia Firino
Commenti
28/6/2016
Le domande di partecipazione, e relativa documentazione richiesta, dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2016
10:16
Da martedì e fino a giovedì 7 luglio, è in pubblicazione l’elenco provvisorio dei beneficiari del “Rimborso delle spese di viaggio, con l’utilizzo dell’auto propria, sostenute dagli studenti che hanno frequentato la scuola dell’obbligo nell’anno scolastico 2014/2015”
28/6/2016
L’obiettivo raggiunto, dopo aver seguito alcuni corsi importanti su Erasmus plus ed Etwinning, permetterà a 17 docenti dei diversi ordini e al Dirigente scolastico di seguire corsi e aggiornarsi in Europa, diventando insegnanti europei formati nelle tematiche delle nuove tecnologie e dell’inclusione
© 2000-2016 Mediatica sas