Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariAmbienteSicurezza › I tedeschi lasciano Decimomannu. Salta l´accordo su gestione a metà
S.A. 25 gennaio 2016
Dopo i Canadesi, gli Statunitensi, gli Inglesi, ora abbandonano lo scalo, utilizzato per i cicli addestrativi dei piloti, anche i Tedeschi ripartiranno verso la Germania dopo 57 anni trascorsi nella base
I tedeschi lasciano Decimomannu
Salta l´accordo su gestione a metà


DECIMOMANNU - L'aviazione militare della Germania, la Luftwaffe, lascerà la base aerea di Decimomannu entro l'anno, se non vi saranno accordi politici dell'ultimo momento. Dopo i Canadesi, gli Statunitensi, gli Inglesi, ora abbandonano lo scalo, utilizzato per i cicli addestrativi dei piloti, anche i Tedeschi ripartiranno verso la Germania dopo 57 anni. E' stato in bilico negli ultimi mesi l'accordo tecnico tra la Lutwaffe tedesca e l'Aeronautica Militare Italiana sulla gestione al 50% dell'aeroporto militare e del poligono di Capo Frasca a causa del prolungamento del periodo di chiusura del poligono.

Oggi la struttura viene mantenuta economicamente con la suddivisione al 50% delle spese fra Ami e Luftwaffe che nel settembre 2009 avevano rinnovato, alla presenza degli allora sottosegretari della Difesa italiano, Giuseppe Cossiga, e tedesco, Rudiger Wolf, l'accordo che estendeva per tre anni la collaborazione fra i Paesi. Una intesa internazionale rinnovata ai più alti livelli nel febbraio 2013, per l'utilizzo delle strutture del Reparto sperimentale e di standardizzazione al tiro aereo (Rsst).

Ora l'accordo è arrivato al capolinea con i conseguenti problemi di gestione economica, che ricadranno totalmente sull'Italia, e di contrazione di personale. Una situazione che si era già vissuta, ma non così pesantemente, nel 1998 quando rimasero sulla base solo Ami e Luftwaffe dopo l'abbandono della Gran Bretagna, con la Royal Air Force (Raf), in Sardegna da 26 anni. Allora la ripartizione delle spese era al 45% a carico della Luftwaffe, 25% per la Raf mentre e 30% per l'Ami.
Commenti
12:46
La nave norvegese Siem Pilot è attraccata questa mattina nel molo Ichnusa. A bordo, 740 uomini, 102 donne (di cui otto in stato di gravidanza) e 58 minorenni. Dopo le operazioni di prassi, verranno trasferiti nei centri di accoglienza sardi
22/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot, con a bordo 897 migranti, e sulla quale è presente anche un cadavere, domani mattina approderà al molo Ichnusa
21:02
«Chi guadagna dal traffico di esseri umani? Una volta per tutte Pigliaru si opponga alla trasformazione della Sardegna in una terra di confino», chiede il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde, dopo la notizia di un nuovo arrivo di circa novecento migranti nell´Isola
11:24
La Protezione civile del Comune di Alghero si è dotata di due defibrillatori e dell’attrezzatura di primo soccorso che, in caso di necessità, costituiranno presidio operativo a garanzia dei cittadini
22/3/2017
In programma martedì una Full Scale parziale, che vedrà impegnato il sistema della Protezione civile del Comune di Alghero, l’Aeronautica militare e le associazioni di volontariato
© 2000-2017 Mediatica sas