Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaPolitica › «Marino, casa di cura in spiaggia uno sfregio»
S.A. 3 febbraio 2016
«Una casa di cura privata sulla spiaggia è vero sfregio a Cagliari». Sul futuro dell´ex Ospedale Marino è nettissimo il candidato sindaco di #CA_mbia CA_gliari, Pierpaolo Vargiu
«Marino, casa di cura in spiaggia uno sfregio»


CAGLIARI - «Una casa di cura privata sulla spiaggia è vero sfregio a Cagliari». Sul futuro dell'ex Ospedale Marino è nettissimo il candidato sindaco di #CA_mbia CA_gliari, Pierpaolo Vargiu. «Nella conferenza stampa di Natale 2014 (un anno e due mesi fa), il sindaco Zedda riprendeva e sosteneva l'annuncio dell'Assessore regionale Erriu: "L'ex Ospedale Marino diventerà un albergo!". Nel dicembre di un anno dopo, Pigliaru e Zedda insieme hanno ribadito che l'ex Marino deve diventare un albergo. Ora, dopo il pronunciamento del Tar, sembra ricominciare il solito scaricabarile», dice il vincitore delle primarie della coalizione che comprende otto liste civiche e liberali.

«È ridicolo perdere ancora tempo – continua Vargiu – la strada è obbligata: si proceda dunque a definire il contenzioso con la Prosperius, consapevoli che, senza le convenzioni, è assai probabile che nessuno sia così matto da realizzare la casa di cura. E, d'altra parte, solo un folle potrebbe pensare a consentire una casa di cura privata in riva al mare».

Una città sul mare che, dice ancora il leader della coalizione che si oppone a Zedda, «vuole vivere di turismo, cosa altro può fare se non un bellissimo albergo, in una cubatura irripetibile, in un rudere dentro la spiaggia, che non può essere demolito in quanto opera di un insigne architetto cagliaritano? Il complesso dei due ospedali, non può che essere destinato ad una offerta speciale, raffinata e qualificata, che porti a Cagliari nuovi posti di lavoro e nuovo reddito: i soldi e la cultura d'impresa di cui abbiamo bisogno! Pensare ad una casa di cura privata in quel contesto – conclude Vargiu – è un delitto contro il buon senso e contro il futuro della città e perdere ancora tempo cincischiando nelle decisioni è un aggravante del delitto».
Commenti
25/8/2016
Partirei col sostenere che da circa due anni a questa parte l’Amministrazione comunale ha programmato il calendario degli eventi, sia estivi che invernali, sempre per tempo (cosa mai avvenuta nelle amministrazioni passate), di modo da poter consentire a tutti di sapere in anticipo quale fosse il calendario
© 2000-2016 Mediatica sas