Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › Villacidro: uccise la ex, confermata condanna a 30 anni
A.B. 5 febbraio 2016
La Corte d´Assise d´Appello di Cagliari ha confermato la pena carceraria inflitta in primo grado al 37enne Giuseppe Pintus, accusato di aver ucciso l´ex fidanzata Marta Deligia, il 22 settembre 2013
Villacidro: uccise la ex, confermata condanna a 30 anni


VILLACIDRO - La Corte d'Assise d'Appello di Cagliari ha confermato la condanna a trent'anni di carcere inflitta in primo grado al 37enne Giuseppe Pintus, accusato di aver ucciso l'ex fidanzata, la 27enne Marta Deligia, il 22 settembre 2013 a Villacidro. La Corte presieduta da Grazia Corradini ha ritenuto corretta la pena decisa in primo grado dal giudice per le udienze preliminari Cristina Ornano, che aveva accolto le richieste del pubblico ministero Danilo Tronci, per omicidio volontario premeditato.

Stando all'accusa, l'imputato non si sarebbe mai rassegnato alla fine del rapporto, deciso dalla sua ex compagna, perseguitandola. Sempre secondo l'impianto accusatorio, l'omicidio avvenne al culmine di un litigio, quando il 37enne strinse col braccio il collo della fidanzata, finendo per soffocarla. I familiari, costituiti parte civile con gli avvocati Danila Anesa Melis e Rinaldo Saiu, avevano chiesto la pena dell'ergastolo per Pintus.
Commenti
20/4/2018
Nel corso di attività a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri, le Fiamme gialle della locale Tenenza hanno eseguito uno intervento
20/4/2018
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso un controllo nei confronti di un contribuente di Carbonia operante nel settore assicurativo
21/4/2018
Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate ed a contrasto dell’evasione fiscale, le locali Fiamme gialle hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una societa’ di servizi
21/4/2018
Dopo l’attentato incendiario che nella tarda serata del 15 febbraio, ha distrutto l´“Imbroglio”, alato in un cantiere nautico locale, i Carabinieri della Stazione e della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Olbia stanno concludendo le indagini per individuare l’autore del danneggiamento
© 2000-2018 Mediatica sas