Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariEconomiaLavoro › Ente fiera Cagliari: proteste da Cisl e Uil
A.B. 11 febbraio 2016
«La commissaria della Camera di Commercio arriva tardi», sottolineano Giuseppe Atzori e Cristiano Ardau, rispettivamente segretari generali di Fisascat-Cisl di Cagliari e della UilTuCs di Cagliari e Sardegna
Ente fiera Cagliari: proteste da Cisl e Uil


CAGLIARI - «La commissaria della Camera di Commercio arriva tardi». Lo affermano senza remore Giuseppe Atzori (segretario generale della Fisascat-Cisl di Cagliari) e Cristiano Ardau (segretario generale della UilTuCs di Cagliari e Sardegna). Dal 2013, le due Federazioni sollecitano un confronto serrato sul destino dell’Ente Fiera; prima con il presidente Ignazio Schirru, poi con i vertici della Camera di Commercio Deidda, e in queste settimane con la commissaria Piras, ma senza ottenere risposte o convocazioni. Per questo, i segretari si dicono preoccupati per la situazione venutasi a creare all’interno dell’Ente Fiera. «Nello specifico – spiegano - abbiamo assistito negli anni ad una notevole diminuzione dell’attività fieristica, con pregiudizio per l’attività caratteristica della Fiera e degli assetts di bilancio. Anche le ultime edizioni della Fiera Internazionale Campionaria della Sardegna, fiore all’occhiello dell’attività fieristica isolana e nazionale, sono ormai un appuntamento decadente, contraddistinto da pochi visitatori ed espositori, scarsa attrattività condita più dalle polemiche che altro».

«Lo stesso bilancio della Fiera ha avuto squilibri – proseguono - che inducono i più a sommarie valutazioni e conseguenti soluzioni che il problema dell’Ente Fiera sia solo il costo del personale. Non va sottaciuto che negli ultimi dieci anni il costo del personale è diminuito, si sono soppressi i premi di produzione e non si sono ancora pagati gli straordinari pregressi». Le due Federazioni non vogliamo assistere ad un taglio di costi, come se il problema fosse solo il personale che, nonostante le difficoltà, presta servizio sopperendo a carenze non a loro riconducibili, grazie al senso di responsabilità. «E’ singolare che gli stessi dipendenti, causa di tutti i mali della Fiera, abbiano “adottato” le tanto famose piante di limone, circa trenta, che anni fa arrivarono inspiegabilmente su ordine della Camera di Commercio: queste infatti sono regolarmente da loro accudite ed innaffiate». Dal 2013, le sigle sindacali hanno chiesto un rilancio dell’attività fieristica attraverso un miglioramento dell’offerta dell’Ente Fiera verso operatori e territorio. «Un rilancio vero e proprio che mitigasse il peso dei costi, oggi in linea con un ente fieristico moderno, ma sbilanciato rispetto ad una attività caratteristica ormai carente».

Il Piano Triennale 2015-2017 della Fiera, stando a quanto spiegato da Atzori ed Ardau, sarebbe contraddistinto più da teoria che non da interventi sostenibili, strumentali all'agognato rilancio dell’attività fieristica. «Abbiamo invocato che nella ricerca di una migliore produttività di sistema e del territorio, anche l’attività fieristica e l’indotto turistico può dar un miglior abbrivio all’economia locale e regionale per un rilancio economico e produttivo. Tuttavia, le nostre richieste d’incontro sono ad’oggi senza alcuna risposta, senza notizie e con strali di chiusura per liquidazione, col pericolo che paghino lo scotto solo i lavoratori impiegati. Ente Fiera che da dieci anni non fa investimenti e scelte coraggiose per un suo rilancio. Pronti a contrastare ogni disegno che si limiti unicamente a creare pregiudizi ai lavoratori, come se fossero l’unica causa dei problemi della Fiera, o peggio la liquidazione dell’Azienda Speciale, comunichiamo che lunedì 15 Febbraio, nella sala riunione della Csp Uil di Cagliari, quarto piano, si terrà una nostra conferenza stampa per meglio rappresentare la nostra posizione», concludono i rappresentanti delle Segreterie Unitarie Fisascat-Cisl e UilTuCs.
Commenti
13:17
Secondo i dati pubblicati dalla Svimez, il media rating nell´Isola è a 1,88 contro il 4,07 in Lombardia
23/6/2016
Gli operai dell´azienda di Portovesme hanno attuato l´ennesimo presidio davanti alla sede cagliaritana dell´Assessorato Regionale dell´Ambiente
10:36
Da tempo esistono proposte depositate, razionali e ragionevoli, per ridurre al minimo l´impatto dei licenziamenti che - tra esodo volontario, contratti di solidarietà e part-time - potrebbero essere ridotti a poche unità
© 2000-2016 Mediatica sas