Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaPolitica › Banchetti Fratelli d´Italia-An: in 5mila contro aumenti Irap e Irpef
S.A. 15 febbraio 2016
Quindici giorni di banchetti per la raccolta firme: i rappresentanti e i militanti del movimento guidato da Giorgia Meloni contro le tasse decise dalla giunta regionale
Banchetti Fratelli d´Italia-An: in 5mila contro aumenti Irap e Irpef


CAGLIARI - «Abbiamo raccolto oltre 5mila firme contro gli aumenti Irap e Irpef voluti dalla Giunta. Pigliaru e Paci ascoltino i cittadini e non facciano cassa sulla pelle dei sardi». Paolo Truzzu e Gianni Lampis, Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia-An presentano così il risultato di quindici giorni di banchetti, durante i quali i rappresentanti e i militanti del movimento guidato da Giorgia Meloni hanno chiesto «ai cittadini di dimostrare la loro contrarietà agli inutili balzelli imposti dalla Giunta di centrosinistra».

«Da subito abbiamo contestato la scelta dell’assessore al Bilancio, Paci, di ricorrere all’aumento delle tasse per coprire il disavanzo nei conti della Sanità regionale», ricorda Lampis. «Le nuove aliquote sono un balzello inutile, perché sarebbero l’ennesimo provvedimento tappabuchi; controproducente, perché aggraverebbero la condizione socio-economica di famiglie e imprese; ingiusto, perché scaricherebbero sui soliti noti, aziende, dipendenti e pensionati, le colpe del cattiva gestione della cosa pubblica».

Secondo Truzzu, vicepresidente della commissione Bilancio, «la Giunta Pigliaru ha la possibilità di coprire in altro modo il buco della Sanità, senza togliere di tasca ai sardi altri soldi. Prenda atto, perciò, dell’odiosità dei nuovi aumenti, certificata anche dalla nostra iniziativa, faccia retromarcia e rinunci alla facile tentazione di fare cassa sulla pelle dei cittadini».
Commenti
9:39
Ovviamente, l´ingiustificabile ritardo non consentirà la distribuzione di questa importante somma ai sardi in condizioni di povertà entro la fine dell´anno
7/12/2016
La nota a firma di alcuni esponenti politici algheresi sull´esito del voto al Referendum costituzionale del 4 dicembre in cui ha prevalso il No, e l´analisi rispetto alla situazione amministrativa cittadina
7/12/2016
All´assessore Lampis va tutta la nostra solidarietà e vicinanza, un grazie sentito per aver fatto proprio un nostro disagio e, con grande convinzione personale e politica, portato a termine il progetto del Marchio
7/12/2016
Il Gruppo Consiliare di opposizione chiede le dimissioni di Quirico Meloni da primo cittadino del Comune di Villanova Monteleone «a seguito della condanna da parte della Corte dei Conti»
6/12/2016
E se il travolgente “no“ della Sardegna somigliasse al voto per Trump dell’America profonda? Il voto di pancia chiesto da Grillo invece che il voto di testa chiesto da Renzi. E fra i commentatori più o meno interessati comincia a farsi strada l’idea che il risultato del referendum contenga anche un giudizio contro la giunta di Francesco Pigliaru. Ma si tratta di una falsa prospettiva: in realtà sono stati troppi, con il senno di poi, i passi falsi della strategia di Renzi che hanno portato alla sconfitta del “si”. Proviamo a ragionare senza preconcetti…
6/12/2016
Lo ha dichiarato il senatore sardo Luciano Uras del Gruppo Misto commentando il tentato femminicidio che si è consumato poche ore fa, questa volta in Sardegna, a Tempio Pausania
© 2000-2016 Mediatica sas