Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaUniversità › Diritto allo studio: apertura del Governo
A.B. 17 febbraio 2016
«Apertura del Governo per innalzamento soglia Isee e annullamento Ispe», annuncia l´assessore regionale della Pubblica Istruzione Claudia Firino
Diritto allo studio: apertura del Governo


CAGLIARI - «Sul diritto allo studio universitario e il ripensamento dei parametri Isee e Ispe abbiamo riscontrato, dopo varie interlocuzioni, una apertura positiva da parte del Ministero. In questi mesi, infatti, la Regione ha posto in diverse occasioni il problema, chiedendo al Governo l’aumento delle soglie Isee e l’annullamento dell’Ispe, per consentire agli universitari sardi un accesso equo e maggiore ai servizi loro dedicati». A dirlo è l’assessore regionale della Pubblica Istruzione Claudia Firino che, in occasione dell'audizione alla Camera della Commissione della Conferenza Stato-Regioni sul diritto allo studio, ha fatto pervenire le osservazioni della Regione Autonoma della Sardegna.

Nel corrente Anno Accademico, si è registrato un aumento delle borse di studio erogate, rispetto agli anni precedenti, con un +10percento sui dati del 2014/2015 e +38percento sui numeri del 2013/2014. «Questo importante risultato, possibile grazie a un grande sforzo della Regione – ha affermato Firino – che ha destinato allo strumento delle borse di studio circa 12milioni di euro tra fondi regionali e comunitari (Po Fse), non ci distoglie dalla consapevolezza che esistano dei contestuali fattori negativi, come la corrispondente diminuzione degli studenti idonei (-22percento). Il 60percento delle domande risulta non idoneo a causa del reddito superiore alle soglie; il 70percento di queste lo è per effetto dell’aumento dell’Ispe».

«Inoltre, preoccupa che in questo scenario siano penalizzate soprattutto le matricole rispetto agli studenti degli anni successivi al primo, provocando un evidente impatto sulle iscrizioni anche in prospettiva futura. Il numero degli studenti è infatti un dato importante per la ripartizione dei finanziamenti nazionali agli Atenei. Riteniamo che nella prospettiva di una revisione organica della normativa sul diritto allo studio, in particolare attraverso l'introduzione dei livelli essenziali delle prestazioni (Lep), sia auspicabile il ripristino del precedente sistema di calcolo perché non venga vanificato lo sforzo della Regione che ha investito in maniera importante nel diritto allo studio. Una volta definiti i parametri e i relativi margini di manovra da parte del Governo per le Regioni, la nostra decisione - ha concluso l’assessore Firino – sarà quella di applicare le soglie maggiormente favorevoli e inclusive per i nostri studenti».

(Foto Regione Sardegna)
Commenti
14:35
Sottoposto a regime di detenzione nel carcere di Uta, che giovedì mattina taglierà il traguardo della laurea in Ingegneria civile, discutendo alle 12 la sua tesi con la prof.ssa Alessandra Carucci
26/9/2016
L’evento rientra nell’ambito della Settimana della scienza. Atenei e centri di ricerca presentano le proprie attività per contribuire alla crescita del tessuto produttivo, sociale e culturale
26/9/2016
Classe 1982, è il primo studente dell’Università di Cagliari ad aver conseguito la laurea al termine di un corso di laurea blended e-learning
14:00
Anche a Sassari il 30 settembre è la Notte Europea dei Ricercatori. Oltre 300 città coinvolte, più di 350 eventi
14:42
Giacomo Rizzolatti, Gian Luigi Gessa e Kokichi Sugihara inaugurano il nuovo corso Uniss in Scienze e tecniche psicologiche dei processi cognitivi
© 2000-2016 Mediatica sas