Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaElezioni › «Massidda è vecchia politica»
S.A. 21 febbraio 2016
Si accende la campagna elettroale a Cagliari: gli attacchi mezzo stampa al neo candidato sindaco di Forza Italia da Paolo Casu, candidato di una lista civica e attuale vice presidente del Consiglio comunale
«Massidda è vecchia politica»


CAGLIARI - «Piergiorgio Massidda lancia in pompa magna il suo programma elettorale per le prossime comunali a Cagliari e lo fa richiamandosi a un polo civico e identitario, che è contro la partitocrazia ma non contro i partiti. Una posizione ambigua, che del resto giustifica la rinuncia ai simboli a favore delle liste civiche». Lo afferma il candidato sindaco e attuale vicepresidente del consiglio comunale di Cagliari, Paolo Casu, che aggiunge: «Peccato che la storia politica di Massidda, ex parlamentare di Forza Italia e Pdl, sia ben lontana dai veri problemi dei cittadini e più vicina, invece, alle trame ideologiche dei suoi partiti di appartenenza».

«Ai cittadini – continua Casu – bisogna parlare chiaro e dire la verità. Cagliari è stufa di chiacchiere e progetti fantasiosi. Massidda rappresenta la vecchia politica, così come Zedda fa finta di rappresentare il nuovo, come dimostra la sua azione governativa così poco incisiva a sostegno della città di Cagliari».

«E' ora di voltare pagina - conclude Casu - perché bisogna capire che se i progetti a lungo termine, come quelli proposti da Massidda, possono andare bene sulla carta, è necessario poi tradurli in realtà, a beneficio concreto della cittadinanza. Le grandi convention contano poco se alla fine sono autoreferenziali e le sale si riempiono di politici e gente di spettacolo, mentre i drammi veri, quelli delle persone che soffrono, restano fuori dal recinto».
Commenti
10:10
Il Pd regionale si è accorto che esiste il problema Alghero. A “babbu mortu”, come si dice in Sardegna per significare quando tutto è perso. Peraltro, pare che se ne siano accorti soltanto i due candidati alla segreteria regionale giacché il gruppo dirigente regionale, politico ed istituzionale, ha sempre ignorato la questione, più volte sollevata, pur avendo sostenuto visibilmente (Lotti e Pigliaru) la campagna elettorale di Mario Bruno
28/4/2017
Domenica 30 aprile, giorno delle primarie del Partito democratico per la scelta del segretario nazionale e regionale del partito, a Porto Torres saranno in funzione 2 seggi
© 2000-2017 Mediatica sas