Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCulturaUniversità › Progetto Erasmus: 600 borse di studio a Cagliari
S.A. 26 febbraio 2016
Mobilità studentesca: 1.355 soggiorni disponibili con l’Erasmus in dodici paesi europei. L’ateneo di Cagliari offre 600 borse di studio per esperienze in Università e imprese straniere. Le candidature scadono il 15 marzo prossimo
Progetto Erasmus: 600 borse di studio a Cagliari


CAGLIARI - Si sono aperte lo scorso 23 febbraio e scadono alle 14 di martedì 15 marzo le domande per i soggiorni "Erasmus Studio". L’Università di Cagliari mette a disposizione per l’anno accademico 2016/17, milletrecentocinquantacinque soggiorni in dodici paesi europei nell’ambito del programma Erasmus+. Una chance per i giovani universitari che vogliono effettuare esperienze di studio e formazione in atenei e imprese con cui l’Università del capoluogo ha stipulato specifici accordi bilaterali.

La mobilità Erasmus+ Studio può essere utilizzata per studio a tempo pieno, per preparare tesi e per la mobilità combinata studio/tirocinio con il riconoscimento accademico delle attività didattiche completate all’estero. Possono candidarsi gli studenti iscritti ai corsi di 1° e 2° ciclo e a quelli a ciclo unico dell’Università di Cagliari, 2015/16.

I candidati devono presentare una sola domanda e scegliere fino a sette atenei di destinazione in ordine di preferenza. Fondamentale possedere una buona conoscenza dell’inglese o della lingua straniera dell’università ospitante. Il soggiorno varia fra i tre e i dodici mesi, il periodo di fruizione della borsa deve essere continuativo e compreso tra il 1° giugno 2016 e il 30 settembre 2017. Nell’ambito dei soggiorni di mobilità offerti, 600 esperienze di mobilità vengono supportate dall’Università di Cagliari con l’attribuzione di una borsa, per un massimo di sei mesi, pari ad almeno 500 euro mensili.
Commenti
23/9/2016
Una cerimonia segnata dalla presenza del professor Tito Boeri, Presidente dell´Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Le parole del Rettore
© 2000-2016 Mediatica sas