Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaArresti › Rompe un vetro del bus: 18enne in manette
A.B. 29 febbraio 2016
Ieri sera, gli agenti di Polizia hanno fermato un giovane a Quartu Sant´Elena, con l´accusa di danneggiamento aggravato ed interruzione di pubblico servizio
Rompe un vetro del bus: 18enne in manette


QUARTU SANT'ELENA – Ieri sera (domenica), attorno alle ore 19, un 18enne è stato arrestato a Quartu Sant'Elena con le accuse di danneggiamento aggravato ed interruzione di pubblico servizio. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, un gruppo di giovani ha prima messo a soqquadro un negozio gestito da cittadini cinesi, poi, per scappare, è salito sul bus del Ctm 31R.

A bordo del mezzo pubblico, i teppisti hanno iniziato ad infastidire gli altri passeggeri e poi, il 18enne, avrebbe preso il martelletto da utilizzare in caso di emergenza, mandando in frantumi il vetro della portiera anteriore d'ingresso. A quel punto, è stato necessario chiamare gli agenti della Squadra Volante, che sono intervenuti in Viale Marconi.
Commenti
18/2/2017
Arrestato un 52enne di Badesi. Scoperte 21 piante di marijuana all’interno del giardino di proprietà dell’uomo, grazie all’ausilio dei cani antidroga
18/2/2017
Nei giorni scorsi è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari sulla rapina della gioielleria Puggioni ai presunti responsabili, un 40enne, un 34enne ed un 48enne. La vicenda risale al luglio del 2015
16/2/2017
L´uomo è stato sorpreso mentre rubava cosmetici nel negozio Brico China. La proprietaria dell´esercizio commerciale ha chiamato i Carabinieri, prontamente intervenuti sul posto
16/2/2017
Un 49enne, sorpreso dalla proprietaria con una refurtiva dell´ammontare di circa 5mila euro, è stato arrestato dai Carabinieri ed ora è agli arresti domiciliari
16/2/2017
Due giovani, rispettivamente di 22 e 21 anni, sono state sorprese in un appartamento. I proprietari hanno prontamente chiamato i Carabinieri. Le due sono attualmente agli arresti domiciliari
© 2000-2017 Mediatica sas