Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaElezioni › Oppi e Floris: conseguenze regionali da Cagliari
Red 1 marzo 2016
I due segretari di Udc e Uds avvertono il Partito democratico: pronti a prendere le misure su tutto il quadro regionale. Conseguenze regionali dietro il primo "no" per un accordo di centrosinistra per le elezioni di Cagliari. Oppi e Floris parlano all'agenzia "Dire"
Oppi e Floris: conseguenze regionali da Cagliari


CAGLIARI - «Non abbiamo mai bussato alla porta di chicchessia per confluire in qualche coalizione. Nei giorni scorsi abbiamo solamente interloquito con alcuni autorevoli esponenti del Pd (di certo piu'' autorevoli di qualche minoritario in cerca di rendite di posizione) e non solo». Così i segretari regionali di Udc e Uds Giorgio Oppi e Mario Floris alla Dire, dopo il no a un allargamento per le prossime amministrative cagliaritane a formazioni politiche riconducibili al centrodestra espresso dal vertice tra i leader della maggioranza, riunitisi nella sede del Pd del capoluogo venerdì scorso.

A ipotizzare un'apertura "verso destra" era stato il segretario del Pd di Cagliari Nicola Montaldo. Dal confronto era altresì uscita la volontà verso un dialogo futuro con il Psd''Az, parallelamente al "no" più deciso nei confronti di Udc e Uds. In realtà il rifiuto verso un'alleanza con i due partiti di centrodestra, fu perentorio per quanto riguarda l'appuntamento elettorale di Cagliari, un po più sfumato per le altre esperienze locali.

«Riteniamo di rappresentare un area politica non irrilevante, in termini di progetti, idee e consenso elettorale», sottolineano i due consiglieri dell'opposizione, che chiedono al centrosinistra di chiarire se il rifiuto all'allargamento delle liste riguardi il solo Comune di Cagliari o l'intero scenario regionale. «Va rammentato che siamo presenti col centro sinistra in esperienze di governo di coalizione in diversi contesti comunali - continuano -. Peraltro non va dimenticato che nelle recenti consultazioni amministrative il Pd ha perso in importanti città come Nuoro e Porto Torres e dove ha vinto di misura, per esempio a Quartu, è stato solo grazie a qualche apporto dell'ultimo minuto».

«È evidente però che se la linea della riunione cagliaritana rappresentasse una tendenza politica generale, legittimamente ne trarremo le conseguenze anche sul quadro regionale. Per le prossime amministrative una cosa è certa - concludono Oppi e Floris - Udc sardegna e Uds ed importanti segmenti dell'area centrista regionale si presenteranno insieme».
Commenti
17:34
Dobbiamo decidere che idea abbiamo della città. Questa Giunta ha rifatto qualche marciapiede al centro dimenticando le zone dove è più forte il disagio e adesso decide, senza il coinvolgimento dei cittadini, di farle diventare delle discariche
© 2000-2016 Mediatica sas