Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariSpettacoloConcerti › Teatro Lirico: Herbert Schuch in concerto
S.A. 8 marzo 2016
Settimo appuntamento della Stagione concertistica 2016 del Teatro Lirico di Cagliari, in programma per venerdì 11 marzo alle 20.30 (turno A) e sabato 12 marzo alle 19 (turno B) con il concerto dell’Orchestra del Teatro Lirico, diretta da Grzegorz Nowak, e del pianista Herbert Schuch
Teatro Lirico: Herbert Schuch in concerto


CAGLIARI - La Stagione concertistica 2016 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue con il settimo appuntamento, venerdì 11 marzo alle 20.30 (turno A) e sabato 12 marzo alle 19 (turno B), che prevede uno straordinario programma “tutto Beethoven”, per il direttore polacco Grzegorz Nowak, alla guida dell’Orchestra del Teatro Lirico, e per il giovane pianista rumeno Herbert Schuch che sostituisce l’annunciato Krystian Zimerman. Il programma musicale, interamente dedicato a pagine beethoveniane, prevede, nella prima parte, Le Creature di Prometeo, musiche per il balletto op. 43; mentre, nella seconda parte, il Quarto Concerto in Sol maggiore per pianoforte e orchestra op. 58.

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) compone il suo unico balletto tra il 1800 e il 1801 e viene rappresentato, per la prima volta, il 28 marzo 1801 a Vienna con la coreografia di Salvatore Viganò. L’argomento che si rifà al mito classico dell’eroe greco Prometeo, consente a Beethoven di scrivere pagine di un’eleganza classica e di una raffinatezza strumentale senza pari che però vengono accolte dalla critica abbastanza freddamente e, in breve tempo, il balletto non viene più eseguito, tranne l’ouverture che è spesso presente nei programmi dei concerti.

Il Concerto in Sol maggiore viene composto, invece, tra il 1805 e il 1806 ed eseguito, per la prima volta, nel 1808 al Theater an der Wien di Vienna con lo stesso compositore al pianoforte. La prestigiosa “Allgemeine Musikalische Zeitung” scrive nel 1809 che il Concerto è «il più ammirevole, il più singolare, il più artistico e difficile di tutti quelli che Beethoven ha scritto», sancendone così la difficoltà esecutiva, la novità compositiva e la fortuna critica che accompagnano, fino ad oggi, questa luminosa pagina beethoveniana.

Nella foto: Herbert Schuch
Commenti
24/5/2016
Anche quest´anno nella borgata di Sassari è stata organizzata una festa di due giorni in onore di santa Rita. Venerdì e sabato sul palco in piazza Camboni si esibiranno i Tressardi e Raf
28/4/2016
Concerto del complesso Musica Antiqua per “Sa Die de sa Sardigna" stasera alle 20 presso la chiesa della Beata Vergine della Consolata
© 2000-2016 Mediatica sas