Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCulturaCinema › Exma: appuntamento con Bill Viola e Maya Daren
A.B. 16 marzo 2016
Prosegue a Cagliari la ventesima edizione del V-art, il primo festival internazionale in Sardegna dedicato al cortometraggio e all´immagine d´autore, organizzato dal regista Giovanni Coda
Exma: appuntamento con Bill Viola e Maya Daren


CAGLIARI - Prosegue all’Exma di Cagliari la ventesima edizione del V-art, il primo festival internazionale in Sardegna dedicato al cortometraggio e all'immagine d'autore, organizzato dal regista Giovanni Coda. Nove giornate di proiezione durante le quali saranno complessivamente presentate venti opere di animazione, otto documentari a carattere sociale con focus specifici sulle donne che lavorano fuori casa e su bullismo ed omofobia, dieci opere di video arte, quasi tutte inedite e proiettati su monitor e venticinque cortometraggi.

Domani, giovedì 17 marzo, con una non stop dalle ore 17 alle 20, nella Sala della Terrazza dell’Exma, spazio ad altri inediti d'autore con Maya Daren, l’artista americana, morta nel 1961, che ha lavorato completamente al di fuori di qualsiasi regola commerciale e che fece della propria esperienza interione il centro della sua arte cinematografica. L'opera della Daren ha impresso al movimento d'avanguardia americano una spinta propulsiva che a tutt’oggi viene riconosciuta come di vitale importanza per la ricerca “visuale” dell’epoca. Sempre domani, un altro mito della video arte, Bill Viola, considerato uno dei più importanti ed influenti video artisti al mondo. La sua opera, caratterizzata dall’uso predominante dell’immagine “elettronica” che interagisce con il suono e tutte le tecnologie legate ai new media. I suoi lavori si concentrano sulle idee che stanno dietro esperienze umane fondamentali come la nascita, la morte e tutti gli aspetti della “conoscenza”. Di Viola sarà proposto The Passing, una risposta personale al lato spirituale che nascita e morte evocano in un nucleo familiare.

Inoltre, il programma del Festival prevede una serie di incontri, workshop e laboratori dal titolo I giovani e la cultura nell'era della comunicazione. Due mostre fotografiche (una, allestita con opere di Giovanni Coda, nella sala della terrazza dell’Exma e l'altra con opere di Claudio Piludu allestita negli spazi della Cube Gallery al centro comunale La Vetreria di Pirri). Chiuderanno il festival una monografica dedicata al cinema d’autore spagnolo con i due cortometraggi inediti di Pedro Almodovar (Salomè) ed Alejandeo Amenabar (Luna) ed una rassegna di cinema d’animazione proveniente dagli studi della Television of Animation Film di Poznan, curate entrambe da Giovanni Coda e facenti parte dell’archivio del Festival.
Commenti
8:06
Il 30 e 31 agosto e poi il 6 settembre sulla banchina del porto Minori
© 2000-2016 Mediatica sas