Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaPolitica › Riciclaggio, Ugo Cappellacci indagato
Red 17 marzo 2016
Questa mattina le sue dichiarazioni: «Ho sempre operato nel rispetto della legge sia nella mia vita di professionista che in quella di politico, con massima fiducia nella Giustizia»
Riciclaggio, Ugo Cappellacci indagato


CAGLIARI - Ugo Cappellacci è indagato, insieme all’ex funzionario della Bnl Gianfranco Farre, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto riciclaggio del denaro proveniente dai clan camorristici dei Casalesi e dei D’Alessandro. Nell'inchiesta hanno già ricevuto un avviso di garanzia nelle scorse settimane, tra gli altri, l‘eurodeputato Salvatore Cicu, tra cui l’ex sindaco di Sestu Luciano Taccori e l’ex consigliere della stessa cittadina, Paolo Cau più altre 14 persone.

Quella di Cappellacci e Farre sarebbe un’indagine stralcio decisa dal pm Emanuele Secci, riporta oggi L’Unione Sarda in edicola. Tutto ruoterebbe intorno a una cassetta bancaria dal contenuto misterioso e che i due indagati, secondo le indiscrezioni, avrebbero aperto. Cappellacci in qualità di commercialista, a cui Salvatore Cicu avrebbe affidato l’incarico di portare avanti la compravendita di un terreno a Villasimius nel quale è stato poi realizzato un villaggio turistico. Secondo il gip Giuseppe Pintori quella casetta conteneva denaro in contante e, stando alla ricostruzione del pm, sarebbe stata aperta senza seguire la legge antiriciclaggio.

Questa mattina la dichiarazione del consigliere regionale di Forza Italia ed ex Governatore sardo. «Ho sempre operato nel rispetto della legge sia nella mia vita di professionista che in quella di politico, con massima fiducia nella Giustizia, anche perché altre volte sono stato indagato ed è stato sempre riconosciuto che il fatto non sussisteva con assoluzione con la formula più ampia. Nessuno deve sottrarsi al dovere di essere sottoposto a verifiche sulla correttezza del proprio comportamento e, come sempre, lo farò nel massimo rispetto della magistratura».

«In questi casi si usa dire: “Sono sereno”. Posso dire di esserlo per quello che dice la mia coscienza, ma non posso non rilevare che ancora una volta vengo a sapere dai giornali di accuse nei miei confronti, accuse infamanti, basate su fatti dei quali è già dimostrata l’insussistenza. Non posso nascondere quale sconvolgimento e quale danno incalcolabile provochi per un cittadino onesto finire sui quotidiani ed essere dipinto come una persona ben diversa da quella che è conosciuta come padre, come professionista, come amico, come vicino di casa» dice Ugo Cappellacci.

«Questa esposizione mediatica è già una pena ingiusta e subdola, inflitta senza processo e senza il giudizio di un tribunale. Per tutte le vicende nelle quali sono stato assolto non ho mai visto una refusione dei danni e neanche una parola di scuse da quello stato che mi aveva ingiustamente incolpato. Come nel passato, trarrò la forza per andare avanti come e più di prima, consapevole di poterlo fare a testa alta, senza la benché minima macchia di cui potermi vergognare. Battersi per la legalità e per un concetto più ampio, come quello di giustizia, significa anche questo» conclude Cappellacci.
Commenti
28/7/2016
E’ noto infatti che, pur essendo quest’ultima una società sana e con i conti in regola, la Giunta in carica, dovendo portare a compimento un “regolamento di conti” non finanziari ma legato a guerre politiche interne alla maggioranza, decide di far “saltare per aria” la Secal
28/7/2016
La frenesia di chiudere l’argomento in tempi troppo rapidi e senza far tesoro delle eccezioni e delle riflessioni suggerite praticamente da tutte le forze esterne alla Maggioranza, dentro e fuori il Consiglio Comunale, fa sorgere il sospetto che il sindaco e la sua Maggioranza, non riuscendo a dimostrare a convenienza della proposta, stiano perseguendo obiettivi diversi da quelli che vanno sbandierando. E forse ne sapremo di più quando sapremo a chi sarà affidato il servizio di riscossione esterno dei tributi algheresi
17:24
Un ritrovato quoziente di ragionevolezza conduce il consigliere Pais e il gruppo consiliare di Forza Italia di guadagnare le posizioni dell’Udc, anche ad oltre sei anni di distanza dal disatteso programma di interventi a favore della famiglia approvato dal consiglio comunale nel 2010 e rimasto lettera morta, così come i precedenti atti in materia di sostegno alla famiglia
15:05
I rappresentanti degli otto Comuni - Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria - hanno firmato l´atto costitutivo della Rete metropolitana del Nord Sardegna
28/7/2016
Il premier dovrebbe fare due tappe, una in Prefettura l´altra all´Università. Il Patto per la Sardegna, tra continuità territoriale aerea, treni ed energia, vale circa 2,5 miliardi di euro
10:24 video
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi hanno firmato a Sassari, nell´Aula Magna dell´Università, il Patto per la Sardegna. Renzi, come ha ricordato il sindaco Nicola Sanna, è il secondo premier che viene in visita a Sassari (il primo fu Alcide De Gasperi nell’immediato secondo dopoguerra). Presenti tutte le massime istituzioni
11:06
Il portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera, insieme alla parlamentare sarda Emanuela Corda, si presenterà per sollecitare l´Agenzia delle Entrate nell´applicazione della legge 228
© 2000-2016 Mediatica sas