Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › Nomine Teatro Lirico: pm chiede un anno e mezzo per Zedda
A.B. 23 marzo 2016
Il sindaco di Cagliari (e presidente della Fondazione) è imputato per abuso d´ufficio. Il pubblico ministero Giangiacomo Pilia ha chiesto una condanna a diciotto mesi per la nomina ritenuta “politica” di Marcella Crivellenti
Nomine Teatro Lirico: pm chiede un anno e mezzo per Zedda


CAGLIARI - «È stato un pasticcio legato alle pressioni del presidente della Fondazione Massimo Zedda. Una nomina politica, non legata a criteri tecnici professionali. La finalità pubblica del contenimento dei costi è stata un pretesto per perseguire un atto illecito». Così, secondo quanto reso noto dall'agenzia di stampa Ansa, il pubblico ministero Giangiacomo Pilia ha chiesto la condanna ad un anno e sei mesi del sindaco di Cagliari Massimo Zedda, accusato di abuso d'ufficio per la nomina alla guida del Teatro Lirico del capoluogo regionale di Marcella Crivellenti, nomina poi annullata dal Tar perché illegittima. Il magistrato inquirente ha ricostruito la vicenda che ha portato al processo contro il sindaco di Cagliari. «La Crivellenti - ha rimarcato Pilia - è subito andata in maternità. Fu una meteora e non ha inciso ne sulla gestione, ne nell'aspetto artistico del Teatro. Un anno orribile con gravi ripercussioni».

Nella foto: il sindaco di Cagliari Massimo Zedda
Commenti
23/5/2017
Blitz dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Cagliari, che hanno portato in carcere un 27enne ed ai domiciliari un 20enne ed un 23enne. I tre dovranno rispondere delle accuse di detenzione e spaccio di droga, di detenzione illegale di armi, lesioni, spari in luogo pubblico e tentata estorsione
24/5/2017
Ieri pomeriggio, gli agenti della locale Sezione Volanti hanno denunciato due cinesi e due marrocchini per una rissa accesasi in un´attività commerciale a Predda Niedda
23/5/2017
A Porto Istana, i Carabinieri della Stazione di Olbia Poltu Quadu hanno notato un giovane che si stava dirigendo verso un parcheggio, ma che, alla vista dei militari, è tornato indietro facendo finta di aspettare qualcuno. Successivamente, non si è fermato all´alt dei Carabinieri, venendo fermato dopo un inseguimento di 10chilometri
23/5/2017
Si chiama “gascromatografia spettrometria di massa”, ma è ormai conosciuto come “drogometro”, il nuovo strumento utilizzato nello scorso fine settimana per l’accertamento immediato sul posto della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti
© 2000-2017 Mediatica sas