Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariOpinioniPoliticaFirino strumentalizza Die de Sa Sardigna per immigrazione
Marcello Orrù 25 marzo 2016
L'opinione di Marcello Orrù
Firino strumentalizza Die de Sa Sardigna per immigrazione


L'ennesima iniziativa vergognosa e provocatoria dell'assessore regionale alla Cultura Claudia Firino. Ha deciso di dedicare “Sa die de sa Sardinia” ai migranti intitolandola “Terra de migrantes” azzardando l'inaccettabile parallelismo tra gli attuali migranti che arrivano in Sardegna dall'Africa e gli emigrati sardi che nel corso della storia hanno varcato il confine della Sardegna per lavorare e contribuire, con il sudore della fronte, alla crescita dei Paesi dove si trasferivano. A parte il fatto che avrebbe potuto utilizzare il termine sardo “emigraos”, anzichè quello di “migrantes”, ma la cosa più grave sono le parole stesse dell'assessore, che strumentalizza una festa del popolo sardo e della nostra terra per le sue ben note campagne a favore dell'immigrazione clandestina. E l'assessore lancia questa provocazione proprio oggi, che duecento migranti hanno creato disordine e caos, perchè rifiutano di farsi identificare. E' una vergogna. E' la prima e speriamo unica “assessore” alla Cultura della Regione Sardegna che verrà ricordata per aver valorizzato le teorie gender nelle scuole e l'immigrazione clandestina.

* consigliere regionale
Commenti
15:00
Sabato mattina dalle ore 10,30 al via le formalità congressuali. La presentazione delle mozioni con le liste collegate ammesse fino alle ore 10. Seggi aperti dalle ore 12 alle 18
19:25
Polemiche ad Alghero. «I signori consiglieri chiedano scusa e rettifichino quanto detto. Che questa sia l’ultima volta che persone libere siano utilizzate come strumento da campagna elettorale»
16/10/2017
Sabato, si è tenuta a Sassari la riunione degli iscritti al Partito dei sardi, propedeutica all´assemblea nazionale che si terrà a breve. Presenti i maggiori dirigenti nazionali, tra cui il presidente Paolo Maninchedda, il segretario Franciscu Sedda ed una folta delegazione algherese
© 2000-2017 Mediatica sas