Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaCronaca › Cagliari: CasaPound risponde alle proteste degli immigrati
A.B. 26 marzo 2016
«E´ inammissibile che, a fronte della situazione economica disastrosa di centinaia di famiglie sarde, lo Stato spenda milioni di euro per accogliere in strutture alberghiere africani e asiatici che in Sardegna non vogliono neppure restare», dichiara il movimento in una nota
Cagliari: CasaPound risponde alle proteste degli immigrati


CAGLIARI - «Stop immigrazione, difendiamo la nazione» è il titolo dei volantini distribuiti in centro dai militanti di CasaPound in risposta al corteo inscenato ieri mattina (venerdì) dagli immigrati accolti all'Idea Hotel di Pirri [LEGGI]. «E' inammissibile che, a fronte della situazione economica disastrosa di centinaia di famiglie sarde, lo Stato spenda milioni di euro per accogliere in strutture alberghiere africani e asiatici che in Sardegna non vogliono neppure restare - dichiara il movimento in una nota - per arrivare addirittura a manifestare con cartelli in cui è scritto “we don’t need Italia”, evidentemente molti di questi non sono poi così disperati come vogliono farci credere i paladini dell' accoglienza».

«Proprio a Pirri abbiamo assistito diversi cagliaritani sotto sfratto a cui gli assistenti sociali hanno rifiutato una sistemazione in case-albergo - continuano – famiglie italiane senza tetto costrette ad occupare edifici abbandonati e diroccati che si sognano un soggiorno in hotel comprendente tre pasti completi al giorno. Chiediamo al Prefetto Perrotta di farla finita con il mantra dell'accoglienza indiscriminata degli stranieri – conclude CasaPound – di rimpatriare chi in Italia non vuole restare assieme a tutti i clandestini cui non viene riconosciuto lo status di rifugiato. Prima di viziare in hotel e agriturismi chi non ha alcun diritto di assistenza in Italia, si pensi a risolvere l'emergenza abitativa dei tantissimi sardi che la patiscono».
Commenti
20/9/2017
Secondo un’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, la Sardegna è fra le regioni italiane con il minor numero di reati informatici. Oristano la più virtuosa
19/9/2017
Tragedia all´uscita del terminal di Alghero. Probabile arresto cardiaco per un 69enne. L´equipe della medicalizzata giunta sul posto non ha potuto far altro che constatarne il decesso
17:26
Emessi quattro provvedimenti Daspo nei confronti degli ultras dell’Olbia ritenuti responsabili dei disordini avvenuti in città domenica scorsa
19/9/2017
Nello scorso fine settimana, gli agenti di Polizia giudiziaria appartenenti ai Commissariati di Pubblica sicurezza di Tortolì e Lanusei e del Nucleo investigativo polizia ambientale e forestale, nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto del fenomeno della coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno trovato undici piante di marijuana in zona collinare nelle campagne in località Simbali
© 2000-2017 Mediatica sas