Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaAnimali › Lingua Blu: «Regione sblocchi vaccino»
A.B. 30 marzo 2016
«Gli allevatori rischiano di saltare le più importanti fiere», dichiara il presidente regionale Battista Cualbu
Lingua Blu: «Regione sblocchi vaccino»


CAGLIARI - Nel Cagliaritano riappare lo spettro della lingua blu che rischia di bloccare la movimentazione degli animali. A bloccare il sistema allevatoriale del sud dell’Isola questa volta è il sierotipo 4, del quale meno di un anno fa, a giugno, la Commissione Europea ne aveva certificato la scomparsa dopo i controlli di sorveglianza sierologica fatti nel territorio. La ricomparsa del sierotipo 4 sta creando non pochi problemi ai pastori, che si vedono bloccati proprio durante la stagione fieristica, che rappresenta, per molti, un’occasione attesa tutto l’anno per poter commercializzare i propri animali.

Infatti, il rischio concreto è di dover saltare l’appuntamento con la fiera di Bastia Umbra e con le altre fiere se la situazione non si sblocca. «E’ necessario un intervento immediato da parte della Regione – è l’appello del presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu - Serve che si sblocchi la vaccinazione anche per questo sierotipo che rischia di creare enormi perdite economiche per i nostri allevatori di eccellenza. Inoltre, ci sono 1,3milioni dosi di vaccino sierotipo 4 scadute che l’Istituto zooprofilattico di Teramo deve rititolare. Per cui – insiste il presidente - occorre fare il massimo perché la situazione si sblocchi».

«Sono possibili soluzioni positive che garantiscano la tutela di tutti – rimarca il direttore di Coldiretti Sardegna Luca Saba - E’ necessario però che la politica si attivi subito, chiudendo accordi interregionali, che consentano l’uscita dei capi vaccinati per il sierotipo 4 e venga effettuata un esame virologico (Pcr) nei sette giorni prima della partenza».
Commenti
25/6/2016
Il Servizio di Sanità Animale dell´Azienda Sanitaria di Nuoro, diretto da Marina Deledda, invita gli allevatori di suini dei Comuni interessati da focolai di Peste Suina Africana a rispettare rigorosamente le norme sanitarie che impongono le cosiddette “zone di restrizione”
25/6/2016
Martedì sera, il salone sociale di Guardia Grande ospiterà l´assemblea pubblica organizzata dal Comitato Zonale Nurra sul tema dei danni causati dalla fauna selvatica e le modalità di abbattimento dei cinghiali programmate dall’Azienda Speciale del Parco regionale di Porto Conte
© 2000-2016 Mediatica sas