Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariTurismoAeroporto › Volotea investe ancora su Cagliari: +186% per 2016
A.B. 30 marzo 2016
Per i prossimi mesi, la compagnia aerea low cost intensificherà le sue attività nello scalo dove ha inaugurato pochi giorni fa il nuovo volo per Napoli. Salgono così a sette i collegamenti con la Penisola
Volotea investe ancora su Cagliari: +186% per 2016


CAGLIARI - Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni, continua a crescere ed investire su Cagliari dove ha annunciato, oggi (mercoledì), l’aumento dell’offerta di biglietti disponibili per il 2016. Sono, infatti, 181500 i posti in vendita, distribuiti su più di 1450 voli (+186percento rispetto al 2015). Ma non solo: dalla Summer 2016, il vettore ha anche arricchito la sua programmazione rispetto allo scorso anno, inaugurando quattro nuove rotte per Napoli, Genova, Torino e Verona, portando a sette le destinazioni raggiungibili dallo scalo sardo. Ma le novità non si fermano qui: il volo per Catania, ripristinato dal 23 marzo, opererà non solo nella stagione estiva, ma proseguirà anche per tutto l’inverno, diventando collegamento annuale, a testimonianza dell’impegno di Volotea sul principale scalo della Sardegna.

«Siamo davvero orgogliosi del network costruito a Cagliari dove, dal 2012, siamo riusciti a trasportare un numero sempre maggiore di passeggeri – afferma Valeria Rebasti, commercial country manager di Volotea in Italia - Per questo, abbiamo deciso di intensificare le nostre attività, incrementando sia l’offerta dei posti in vendita, sia il numero dei collegamenti disponibili da e per lo scalo, garantendo ai nostri passeggeri sardi la possibilità di raggiungere la Penisola con voli diretti e a tariffe vantaggiose». «La collaborazione con Volotea segna oggi un altro passo importante – dichiara Gabor Pinna, vicepresidente di Sogaer, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari – Il vettore ha colto prontamente la nostra rinnovata esigenza di rapida crescita in termini di destinazioni direttamente collegate e volumi di posti offerti. Con le nuove rotte di quest’anno, Volotea conferma di credere in Cagliari come destinazione capace di attrarre importanti flussi turistici e come punto focale di un bacino di clienti dalla forte propensione al viaggio in aereo. I presupposti per il successo dei collegamenti Volotea da e per il nostro aeroporto – conclude Pinna – e verso l’obiettivo della destagionalizzazione ci sono tutti».

Sono ben sette gli aeroporti raggiungibili dallo scalo sardo: per il nord si vola alla volta di Torino, Venezia, Verona e Genova (novità 2016 disponibile dal 29 maggio); al centro verso Ancona; al sud per Napoli e Catania. «Con i nostri voli vogliamo non solo agevolare gli spostamenti di tutti quei passeggeri sardi che, per lavoro o per svago, vogliono raggiungere comodamente la Penisola italiana, ma ci auguriamo anche di poter supportare l’economia locale, favorendo i flussi turistici incoming verso una delle regioni più belle e apprezzate a livello internazionale». Ma il percorso di crescita di Volotea è confermato anche dai successi conquistati a livello internazionale. Il vettore ha, infatti, recentemente tagliato il traguardo dei 7milioni di passeggeri trasportati in Europa: «Un risultato importante che premia la nostra strategia di offrire collegamenti tra medie e piccole destinazioni a tariffe concorrenziali – conclude Rebasti - Inoltre, per garantire ai nostri passeggeri il massimo comfort in tutte le fasi di viaggio, lo scorso febbraio, abbiamo aggiunto 4 Airbus 319 portando a 23 il numero totale degli aeromobili della nostra flotta». Tutte le rotte da e per Cagliari sono disponibili sul sito internet di Volotea.com, nelle agenzie di viaggio o chiamando il call center Volotea all’895/8954404.
Commenti
16:26
La mobilitazione per l'aeroporto di Alghero torna in piazza. Nuova protesta il 7 ottobre con sindaci e cittadini a Lo Quarter
29/9/2016
Atterraggio d´emergenza per un volo Volotea proveniente da Verona. Momentaneamente chiuso lo scalo cagliaritano
29/9/2016
Difficile capire cosa realmente ci sia sotto l´intreccio di interessi che ormai da oltre un anno blocca ogni tipo di sviluppo della società di gestione dell´aeroporto di Alghero. Deiana ipotizza non meno di cinque mesi per ricapitalizzare e vede sempre più difficile il ritorno di Ryanair. Per il sindaco di Alghero non si può ogni volta frapporre un nuovo ostacolo: «occorre organizzare una battaglia molto più forte per il nostro scalo, per questa parte della Sardegna evidentemente così lontana»
29/9/2016
E' Stefano Visconti, presidente di Federalberghi Sassari, a chiedere a nome del comparto, un intervento rapido e deciso della Regione sull'aeroporto di Alghero
28/9/2016 video
L'immediata messa in sicurezza della Sogeaal procedendo alla sua ricapitalizzazione e la contestuale incentivazione del trasporto low cost: le richieste contenute nel documento sottoscritto dal Comitato territoriale di coordinamento costituito dai Sindaci della Sardegna, dai rappresentanti del Sistema delle imprese e delle Organizzazioni dei lavoratori, riunito questa mattina ad Alghero. L'intervista al sindaco di Alghero Mario Bruno
28/9/2016
«Il provvedimento da adottare – ha detto il primo cittadino sassarese – deve contenere due elementi fondamentali. Il primo è il recepimento immediato del decreto Madia sulle società partecipate dalla pubblica amministrazione.»
31/8/2016
Inizia in questi minuti un vertice che vedrà il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru accogliere a Cagliari i sindaci di Alghero, Sassari, Nuoro, Bosa e Modolo in rappresentanza di oltre cento amministrazioni comunali. Sul tavolo, il futuro della società che gestisce il Riviera del Corallo
22:07
Bene manifestazione di venerdì, anche se tardiva. Si rischia di chiudere la porta della stalla dopo che i buoi sono scappati
21:33
La vicenda della ricapitalizzazione pubblica della società di gestione dell´aeroporto di Alghero é enormemente complessa e pretendere di semplificarla senza una seria analisi del quadro normativo di riferimento, può indulgere ad ottimismi fuori luogo legati a soluzioni a portata di mano che necessitano, invece, di tempi purtroppo lunghi
© 2000-2016 Mediatica sas