Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesardegnaPoliticaRegione › Confidi, Crisponi: bando-beffa
P.O. 11 gennaio 2017
Interrogazione urgente dei Riformatori Sardi, primo firmatario il Consigliere regionale Luigi Crisponi, sull´operato degli uffici regionali su quella che viene definita una "strana" graduatoria del bando sui contributi destinati all´integrazione dei fondi rischi dei Consorzi fidi
Confidi, Crisponi: bando-beffa


CAGLIARI - Con una interrogazione urgente al Presidente della Regione e all'Assessore della Programmazione, i Riformatori - primo firmatario il Consigliere regionale Luigi Crisponi - chiedono lumi sull'operato degli uffici regionali sulla pubblicazione di una "strana" graduatoria che incredibilmente prevede l'erogazione di ingenti risorse economiche, quasi 2 milioni di euro, a favore di un Consorzio fidi toscano.

L'Assessorato regionale della Programmazione - scrivono i Riformatori sardi - dopo aver interpretato a modo suo l'articolato legislativo votato dal Consiglio regionale il 19 Giugno 2015 ha dapprima disposto gli avvisi pubblici per procedere all'assegnazione dei 5 milioni di euro di risorse a favore dei Consorzi di garanzia fidi, quindi il 30 dicembre scorso in pieno periodo di vacanze natalizie ha pubblicato la graduatoria finale dei soggetti aventi titolo ad incassare le risorse, quindi ieri 10 Gennaio, ha fatto indietro tutta.

«Con la determinazione n° 2/818 del 10.01.2017 infatti il Direttore del servizio e responsabile del procedimento in capo alla Programmazione ha disposto l’annullamento in autotutela della graduatoria dei Confidi ammessi a beneficiare delle risorse destinate all’integrazione dei fondi rischi, con ciò implicitamente riconoscendo il maldestro operato del predetto Assessorato» sottolineano Crisponi e compagni.

I Riformatori sardi chiedono a Pigliaru e a Paci di conoscere quali siano le motivazioni che hanno consentito lo stravolgimento e la libera interpretazione della legge regionale n. 14 del 2015, che all'articolo 3, comma 1, stabilisce che "per Confidi s'intendono i soggetti che hanno sede operativa in Sardegna e prestano la propria attività in favore delle micro, piccole e medie imprese e dei liberi professionisti associati al sistema dei Consorzi di garanzia fidi. Ma chiedono anche «a chi sia imputabile l’assurdo impulso previsto dagli avvisi pubblici sopra considerati, contrari al disposto legislativo di riferimento e se non ritengano dover disporre approfonditi e rigorosi accertamenti al fine di poter contestare i dovuti addebiti per le probabili gravose infrazioni».
Commenti
23/6/2017
L´assessore regionale degli Enti locali, nel suo intervento al convegno internazionale in corso di svolgimento nell´isola gallurese, ha auspicato una «collaborazione con l’Agenzia del Demanio per valorizzare i beni»
22/6/2017
Se vogliamo nuove infrastrutture e nuova qualità anche nella vitale materia dei Trasporti, dobbiamo cogliere ogni opportunità perché le ragioni della Sardegna siano ben presenti alle Istituzioni nazionali ed internazionali
22/6/2017
Si scontrano quotidianamente con la necessità di spostarsi e con la difficoltà di trovare un volo piuttosto che una nave che con prezzi ragionevoli consenta loro di attraversare il mare. Questo mare così bello e cristallino che fa della mia terra d´origine la prima in Italia nella classifica delle più belle spiagge della penisola, ha rappresentato da sempre un grande limite in termini di pari opportunità per i Sardi
22/6/2017
Il G7 è un evento planetario, che sia stato organizzato a Cagliari è già di per sé un risultato che offre alla città una risonanza internazionale. Ma l’ottimo lavoro di Pigliaru permette alla Sardegna, nell’intesa costruita insieme a Corsica e Baleari, di porre sul tavolo il tema dello svantaggio dell’insularità e pone le premesse per ridefinire tutta la conseguente politica europea sui trasporti
22/6/2017
Ieri mattina, è stata approvata in Consiglio regionale la mozione delle opposizioni (primo firmatario Luigi Crisponi dei Riformatori sardi) sul paventato accorpamento delle Camere di commercio
© 2000-2017 Mediatica sas