Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariCronacaSicurezza › «Salviamo il tribunale dei minori»
Red 7 marzo 2017
Il sindaco di Sassari Nicola Sanna risponde all´appello rivolto alla Commissione Giustizia del Senato a favore del mantenimento dei tribunali per i minorenni e la famiglia nell´ordinamento giuridico italiano
«Salviamo il tribunale dei minori»


SASSARI – Una firma sulla petizione per difendere il Tribunale dei minorenni che vuole essere anche un appello ai parlamentari sardi perché venga difesa la specialità e l'autonomia del tribunale. È l'iniziativa alla quale ha aderito in questi giorni il sindaco di Sassari Nicola Sanna affinché continuino a essere tutelati al meglio i diritti dei minori, degli adolescenti e sia favorito il mantenimento dei tribunali per i minorenni e la famiglia nell'ordinamento giuridico italiano.

La petizione si rivolge alla Commissione Giustizia del Senato affinché stralci dal disegno di legge "Orlando" gli articoli che stravolgono la Giustizia Minorile ed affinché si decida finalmente di dedicare a questa materia un ddl "ad hoc", che proceda in maniera più accurata e più condivisa con gli operatori del Settore. L'appello “Salviamo il tribunale dei minorenni”, pubblicato sul sito dell'associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia, ai primi di marzo, ha sottolineato che «il ruolo dei Tribunali e delle Procure Minorili, uffici specializzati e autonomi, è fondamentale sia negli interventi di protezione di bambini e adolescenti - vittime in diversa misura di incurie, maltrattamenti ed abusi - sia nel settore penale, nel quale il processo è caratterizzato, fin dal primo momento, da finalità educative dirette al recupero sociale dell'imputato minorenne».

«Non c'è dubbio che una riforma serva – commenta il sindaco Nicola Sanna – ma non dobbiamo dimenticarci che servono anche competenze precise: uffici specializzati con competenze esclusive ed esaustive in materia minorile e familiare, cosi come ci chiede l'Europa». All'appello hanno risposto, tra gli altri, anche don Ettore Cannavera, responsabile della comunità La Collina di Cagliari, Gustavo Zagrebelsky, già presidente della Corte Costituzionale, docente e giurista, Luciano Violante, politico e docente, già presidente della Camera dei Deputati, Valerio Onida, presidente emerito della Corte Costituzionale- già presidente della Scuola Superiore della Magistratura e Massimo Zedda, sindaco di Cagliari.

Nella foto: il sindaco Nicola Sanna
Commenti
24/3/2017
«Non si tratta più di progetti di accoglienza, ma è diventata una vera e propria invasione». Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu taglia corto sull’arrivo a Cagliari dei 900 profughi
24/3/2017
«Una follia. È inaccettabile che il Governo consideri l’Isola solo per farne un grande centro di accoglienza, con la complicità di una Giunta regionale sottomessa e servile rispetto alle decisioni del Governo», dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco
23/3/2017
«La Regione punta su un modello di accoglienza diffusa sul territorio. Anci e Ministero degli Interni hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che noi condividiamo. E’ la strada giusta per garantire ai migranti una vera ospitalità e reali opportunità di integrazione». Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Affari generali con delega all’immigrazione Filippo Spanu, che ha seguito sulla banchina del Molo Ichnusa le operazioni di primo soccorso ed assistenza ai migranti sbarcati oggi nel porto di Cagliari
23/3/2017
Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, insieme ad un artificiere dei Cacciatori di Sardegna di stanza ad Abbasanta, hanno fatto brillare una bomba a mano trovata dietro un muretto a secco
© 2000-2017 Mediatica sas