Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieolbiaAmbienteAgricoltura › Coldiretti difende il grano, perso 60% coltivazione
Red 16 marzo 2017
Venerdì 17 marzo iniziativa benefica in piazza Mercato. Negli ultimi 12 anni la superficie destinata alla coltivazione del grano in Sardegna è scesa del 60%, perdendo 58.129 ettari
Coldiretti difende il grano, perso 60% coltivazione


OLBIA - Il mercato Campagna Amica di Olbia si schiera al fianco dei produttori italiani di grano e per la giornata di venerdì 17 marzo organizza un’iniziativa benefica: tutti i clienti che faranno la spesa negli stand allestiti in piazza Mercato, riceveranno in omaggio, e fino a esaurimento scorte, un pacco di pasta di grano duro 100% italiano acquistata per l’occasione da un’associazione di beneficienza.

«Il mondo cerealicolo è attraversato da una crisi senza fine. Nell’ultimo anno il prezzo del grano è crollato del 30%, passando dai 30 euro del 2015 a meno di 20 nel 2016. Nel 1976 un contadino per un quintale di grano riceveva più di quanto non riceva oggi: 48 mila lire rispetto ai 20 euro di quest'anno. Con questa iniziativa – dichiara il direttore della Coldiretti Nord Sardegna, Ermanno Mazzetti – cerchiamo sia di sensibilizzare i consumatori verso un acquisto più consapevole di pasta di grano duro italiano sia di fare un’opera di beneficienza».

Negli ultimi 12 anni la superficie destinata alla coltivazione del grano in Sardegna è scesa del 60%, perdendo 58.129 ettari. Si è passati dai 96.710 ettari coltivati nel 2004 ai 38.581 del 2015. Ma il rischio è anche quello di perdere questi 40mila ettari se non ci saranno misure immediate e forti in grado di difendere il grano sardo da questa crisi dovuta alla concorrenza sleale che arriva dall’estero.

«L’evoluzione della produzione del grano in Italia e in Sardegna è molto preoccupante. La vita di migliaia di aziende agricole dipende dal prezzo di acquisto tanto quanto la salvaguardia del territorio dipende dalla loro sopravvivenza. Non dimentichiamoci che in Italia ci sono 2 milioni di ettari di territorio a rischio desertificazione – aggiunge il presidente della Coldiretti Gallura, Gianbattista Manduco. Da qui la necessità di accelerare sul percorso di ratifica ed entrata in vigore dell’etichettatura di origine obbligatoria per il grano usato per produrre la pasta». La manifestazione di giovedì è sostenuta anche dall’istituto l’IPAA di Olbia che, come ormai da consuetudine, darà la possibilità a una decina di studenti di affiancare gli imprenditori agricoli del circuito Campagna Amica nella preparazione del mercato e nella vendita dei prodotti.
Commenti
18:07
«Con l´invaso pieno si scongiureranno le difficoltà dello scorso anno», dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale Ambrogio Guiso
24/3/2017
Le imprenditrici, in rappresentanza dell’intero territorio provinciale, hanno eletto Mariafrancesca Serra, in sostituzione di Daniela Cenghialta e le due vice, Ivana Olla di Seneghe e Angela Piga di Paulilatino
10:29
«Uno dei modelli produttivi più importanti della Sardegna», ha sottolineato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria, in occasione del 21esimo Meeting di primavera
14:37
«L’emendamento in finanziaria che prevede ricadute per i pastori è un primo passo», dichiarano i vertici regionali dell´associazione di categoria, dopo il voto unanime della Commissione Bilancio all’emendamento che lega i 14milioni di euro stanziati dalla Giunta per il ritiro del Pecorino romano ad una ricaduta nel prezzo del latte
20:11
L’Agris rappresenta l’Italia. 2milioni di euro, finanziati dal programma europeo Horizon 2020, con cui si sta lavorando all’incremento della produttività degli ovini in Europa e nel vicino Oriente
© 2000-2017 Mediatica sas