Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariSaluteSanità › Cure palliative: convegno a Sassari
Red 16 marzo 2017
Il convegno “Stato dell’arte delle cure palliative nel nostro territorio a distanza di sette anni dalla approvazione della legge 38/2010” è in programma domani, dalle ore 9 alle 18, nell´aula magna dell´Universita degli studi di Sassari
Cure palliative: convegno a Sassari


SASSARI - La legge Italiana per cure palliative intende “l'insieme degli interventi diagnostici , terapeutici e assistenziali,rivolti alla persona malata e al suo nucleo familiare,finalizzati alla cura attiva e totale dei pazienti la cui malattia di base, caratterizzata da una inarrestabile evoluzione e da una prognosi infausta, non risponde più a trattamenti specifici”. Nell'articolo 5 comma 6, stabilisce requisiti minimi e modalità organizzativa necessari per l'accreditamento delle strutture di assistenza ai malati in fase terminale con particolare riferimento agli standard strutturali qualitativi e quantitativi, ad una pianta organica adeguata alle necessità di cure della popolazione residente ed una disponibilità adeguata di figure professionali con specifiche competenze nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore,anche con riguardo al supporto alla famiglia.

Le Unità di cure palliative assicurano un programma di cure individuale e personalizzato che, riconoscendo l'autonomia e dignità del paziente, offrono un'assistenza che deve rispettare standard di qualità evidenziando le diverse specificità dei percorsi assistenziali del malato dall'ospedale al suo domicilio. A sette anni dall'approvazione della legge 38/2010, è necessario fare il punto sullo stato dell'arte delle cure palliative in Sardegna ed in particolare nel Distretto sanitario di Sassari.

La legge garantisce l'accesso alle cure palliative nell'ambito dei livelli essenziali di assistenza, è un diritto umano fondamentale, ha lo scopo di assicurare il rispetto della dignità e della autonomia della persona, il bisogno di salute, l'appropriatezza, la proporzionalità e consensualità delle cure, l'equa distribuzione delle risorse, la tutela e la promozione della qualità della vita in ogni fase della traiettoria di malattia, in particolare nella fase vicina alla fine della vita. Le Cp esigono un approccio multidisciplinare ed interdisciplinare integrato, nel quale al centro c'è il malato e la sua famiglia, nell'ottica di realizzare la “continuità di cura”. Scopo del convegno è fare una riflessione sul grado di attuazione,sui modelli organizzativi e sul metodo di lavoro attivi nel nostro territorio,valorizzando l'esperienza di tutti gli attori coinvolti e cosa ancora si dovrebbe fare.
Commenti
18:07
La decisione, a mio parere infelice e poco ponderata, non ha tenuto conto di alcune criticità evidenti di natura tecnico–logistica che ritengo opportuno evidenziare
14/8/2017
Aggiornato e rimodulato il Piano di riqualificazione e razionalizzazione del servizio sanitario regionale, entrato in vigore il primo gennaio 2016, con delibera approvata dalla Giunta regionale nell´ultima riunione a Villa Devoto
14/8/2017
«L’assessore e il presidente Pigliaru possono anche pensare di essere più competenti e più intelligenti degli altri, ma non possono pensare di essere circondati solo da fessi»
14/8/2017
Sul trasferimento dell´Ortopedia dall´Ospedale Marino al Civile, com´era prevedibile, s´infiamma la polemica tutta politica, spesso ai limiti della verità. L´assessore bacchetta pesantemente Forza Italia e l'ex Governatore Cappellacci
15/8/2017
Occorre con serietà affrontare il tema della riorganizzazione ospedaliera, concordando col vertice dell´azienda sanitaria e coi primari ospedalieri, tempistica, logistica e organizzazione degli spazi e degli interventi che inevitabilmente ha bisogno di tempi più lunghi di quelli ipotizzati nella lettera a cavallo di Ferragosto del vertice sanitario sassarese
15/8/2017
«Cara Regione, serve un bagno di realtà, non di propaganda». Così Antonello Licheri, Segretario Regionale Sinistra Italiana, Salvatore Meloni, Segretario Provinciale e Maria Graziella Serra, segretario circolo di Alghero
© 2000-2017 Mediatica sas