Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariPoliticaCommercio › Appello contro la Ztl di Sassari. «Il sindaco revochi l´ordinanza»
Red 20 marzo 2017
E´ il consigliere comunale di Forza Italia Manuel Alivesi a farsi portavoce «di disperate richieste di “revisione” delle regole che disciplinano la Z.T.L»
Appello contro la Ztl di Sassari
«Il sindaco revochi l´ordinanza»


SASSARI - «Il forte disagio cresciuto negli anni tra residenti ed operatori della Zona Blù a seguito del fallimento, e soprattutto, per l’abbandono del progetto del Centro Storico Sassarese segna oggi la necessita di procedere con la revisione della condizioni, degli accessi, degli orari e della gestione del progetto della Zona a Traffico Limitato, completamente abbandonato dall’Amministrazione Cittadina ed oggi sempre più degradato».

E' il consigliere comunale di Forza Italia Manuel Alivesi a farsi portavoce «di disperate richieste di “revisione” delle regole che disciplinano la Z.T.L». «Per tale ragione - spiega - riteniamo opportuno procedere alla costituzione di un Progetto Z.T.L. 2.0, con l’apertura di un vero e proprio “Libro Bianco” per la Città Antica, dove Residenti, Commercianti e Cittadini tutti possano, in piena condivisione, formulare i loro consigli e le loro proposte».

Alivesi fa un appello al sindaco al centro di una crisi in giunta ritenuta ormai irreversibile. «E’ indispensabile che il Primo Cittadino, prima di rendere definitivamente le armi, proceda con la revoca dell’Ordinanza di istituzione della Zona a Traffico Limitato, al fine di permettere la riformulazione della stessa partendo dalle richieste e suggerimenti di Residenti ed Operatori Commerciali, primi utenti “dell’Antica Pelle” della Città, ovvero del Centro Storico» conclude l'esponente azzurro.
Commenti
22:27
Etichetta di origine in tutti i prodotti dell’agroalimentare. Per rafforzare questa battaglia di trasparenza e difendere il made in Italy, Coldiretti ha lanciato la petizione #stopcibofalso. Una raccolta firme contro gli inganni del falso made in Italy, che vede impegnata tutta l’organizzazione
© 2000-2018 Mediatica sas