Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieolbiaCronacaCommercioGriffe a San Simplicio: 3 denunce
S.O. 16 maggio 2017
I finanzieri del Gruppo di Olbia, in occasione della festa patronale di San Simplicio hanno impegnato diverse pattuglie per eseguire controlli a contrasto dell’evasione fiscale, in materia di controlli del rilascio di scontrini e ricevute, e di anticontraffazione
Griffe a San Simplicio: 3 denunce


OLBIA - Una significativa attività di controllo del territorio ha interessato nei giorni scorsi il comune di Olbia. I finanzieri del Gruppo di Olbia, in occasione della festa patronale di San Simplicio hanno impegnato diverse pattuglie per eseguire controlli a contrasto dell’evasione fiscale, in materia di controlli del rilascio di scontrini e ricevute, e di anticontraffazione.

Le attività di polizia economico-finanziaria, che hanno visto anche la partecipazione dei “baschi verdi”, hanno permesso di constatare, da parte degli ambulanti giunti nel comune olbiese da tutta la regione, alcune irregolarità circa il rilascio di documenti fiscali. Degni di nota anche i risultati conseguiti sul fronte del contrasto della contraffazione con il sequestro, di oltre 170 articoli di abbigliamento riportanti i marchi Adidas e Nike contraffatti e oltre 400 giocattoli (personaggi in plastica, peluches, costruzioni) recanti i marchi contraffatti dei principali protagonisti dei cartoni animati per bambini quali “Paw Patrol”, “Pokemon”, e personaggi della serie cinematografiche basate sui personaggi “Frozen” e “Minions; tutti riproducenti le versioni originali regolarmente acquistabili.

Al riguardo, la Finanza evidenzia come i prodotti contraffatti, ed in particolare i giocattoli, non rispettino, sovente, gli standard di sicurezza richiesti dalle normative nazionali e comunitarie, con conseguente possibile rischio per la salute dei consumatori. I servizi si sono conclusio pertanto con il sequestro della merce e la denuncia a piede libero dei responsabili - due soggetti bengalesi ed un italiano - alla competente Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas