Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroCulturaAssociazionismo › Nasce ad Alghero il distretto della Creatività: firma
Red 17 maggio 2017
Alghero ha la sua casa delle associazioni, aperta ufficialmente nell´ex Caserma dei carabinieri ricompresa tra via Simon e Piazza Pino Piras, nel centro storico di Alghero. Martedì la firma del contratto
Nasce ad Alghero il distretto della Creatività: firma


ALGHERO - La città di Alghero, al passo con molte realtà d'Italia ed europee, ha la sua Casa delle Associazioni: è il Distretto della Creatività, insediatosi ufficialmente nell'ex Caserma dei carabinieri ricompresa tra via Simon e Piazza Pino Piras, nel centro storico di Alghero. Firmato nella giornata odierna in Comune il contratto di comodato d'uso e gestione dei locali con tutte le associazioni che ne hanno fatto regolare richiesta di assegnazione. Si tratta di Malerbe Casa di Autoproduzione, l'Associazione Sarda contro l'Emarginazione Onlus, il Circolo Culturale Artico, Lipu, Rete delle Donne, Unicef e Università della Terza Età.

Il contratto, che disciplina tra le altre cose tutti gli oneri in capo alle associazioni, avrà una durata di anni sei e prevede un canone annuo di 22mila euro, parzialmente o totalmente erogabile mediante lo svolgimento delle attività e delle iniziative gratuite e aperte al pubblico, di interesse generale e di inclusione sociale, nel solco del più ampio programma di Cittadinanza Attiva che vede i cittadini di Alghero protagonisti di buone pratiche in tutti i settori della pubblica amministrazione.

L'obbiettivo è la valorizzazione delle potenzialità ed energie presenti nel territorio, sviluppando i temi dell'innovazione e dell'imprenditoria sociale ed ecosostenibile, avvicinando il lavoro tra istituzioni, mondo imprenditoriale, no profit e cittadini. La struttura dovrà favorire l'uso di spazi di co-working dove sviluppare progetti di contaminazione sociale, con una gestione condivisa degli ambiti che potranno essere utilizzati a rotazione e messi a disposizione per eventi programmati, momenti di incontro, confronto e formazione.

Il gruppo politico di Forza Italia contesta per l'ennesima volta la scelta, e con una nota a firma dei consiglieri Pirisi, Pais, Camerada e del portavoce cittadino, l'ex presidente della Fondazione, Andrea Delogu, attacca l'amministrazione comunale. «Da una parte l’amministrazione Bruno “piange miseria” puntando il dito contro la Regione e il solito mantra delle passate Giunte, dall’altra spende e spande usando la Fondazione Meta come un bancomat e, soprattutto, gestisce il patrimonio pubblico senza la giusta oculatezza, in termini economici e di servizio utile e necessario per la collettività».

Nella foto: la firma del contratto a Sant'Anna, alla presenza del segretario generale dell'ente, Luca Canessa
Commenti
13:13
Ieri, il cavalier Onofrio Martorana, presidente nazionale dell´associazione presente su tutto il territorio nazionale, dove si propone di promuovere, difendere e sviluppare le risorse ambientali naturali e rurali perseguendo finalità di ordine culturale e sociale, ha nominato Manuel Carta
© 2000-2017 Mediatica sas