Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariPoliticaAmministrazione › Sassari sostenibile: 1,6milioni dal Ministero
Red 30 agosto 2017
Il Comune di Sassari è arrivato sesto nella graduatoria del Programma nazionale sperimentale di mobilità sostenibile casa-lavoro e casa-scuola, con un finanziamento di 1,6milioni di euro, che verranno utilizzati per il progetto “Moss-Mobilità sostenibile a Sassari”
Sassari sostenibile: 1,6milioni dal Ministero


SASSARI - «Con grande soddisfazione, apprendo che la città di Sassari è sesta nella graduatoria del Programma nazionale sperimentale di mobilità sostenibile casa-lavoro e casa-scuola. Sesta dopo la Città metropolitana di Torino ed i Comuni di Padova, Torino, Modena e Cremona, che portano avanti piani per la mobilità sostenibile ormai consolidati. Un risultato che è motivo di orgoglio per l'Amministrazione, la cui azione è tesa al miglioramento della mobilità cittadina». Commenta così Antonio Piu, assessore comunale alle Politiche per la mobilità urbana, il finanziamento del progetto “Moss-Mobilità sostenibile a Sassari” da parte del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare. «Attendiamo solo l'ok definitivo dal Consiglio dei ministri – continua l'assessore – per programmare l'inizio dei lavori».

Il progetto, sviluppato dalla Multiss Spa, società in house providing, in collaborazione con Centralabs, spin-off dell'Univerisità degli studi di Cagliari, prevede la creazione di micro-reti ciclabili integrate di quartiere, la realizzazione di punti di bike parking elettrico (e-bike) ed il potenziamento del sistema di bike sharing. Inoltre, saranno avviati percorsi “Pedibus” e “Bicibus” per promuovere la mobilità a piedi ed in bici nel tragitto casa-scuola, il rafforzamento ed il potenziamento dei “nonni vigile”, oltre alle attività di formazione del mobility manager, figura che ha il ruolo di organizzare e gestire il piano degli spostamenti casa-scuola, e all'attivazione di laboratori di tipo didattico finalizzati alla promozione dell’uso della bicicletta. «Puntiamo molto alla formazione di una coscienza che sia insieme ecologica e civica – dichiara il sindaco di Sassari Nicola Sanna - e la scuola ha un ruolo strategico in questo senso. Vogliamo, inoltre, soddisfare le esigenza di mobilità di studenti e lavoratori proponendo soluzioni alternative all'uso dell'auto, e riducendo, dunque, l'impatto sull'ambiente e i costi per la collettività».

Il progetto “Moss-Mobilità sostenibile a Sassari”, finanziato dal Ministero per 1,6milioni di euro (e co-finanziato dal Comune di Sassari) prevede il coinvolgimento di soggetti terzi, l’Università degli studi di Sassari, l’Azienda di trasporti pubblici, l'Istituto comprensivo “Latte Dolce–Agro”, che comprende quattro plessi di scuola dell'infanzia, tre plessi di scuola primaria, due istituti di scuola secondaria di primo grado e sette istituti superiori (l'Istituto tecnico industriale “G.M.Angioy”, l'Istituto tecnico agrario “Niccolò Pellegrini”, l'Istituto di istruzione superiore Devilla, il Liceo scientifico “Giovanni Spano”, il Liceo classico, musicale e coreutico “D.A.Azuni”) e la Multiss Spa per l’assistenza tecnica. «Il progetto s'inserisce all'interno di una serie di azioni che l'Assessorato e l'Amministrazione tutta stanno portando avanti - conclude Piu – con l'obiettivo di creare una nuova cultura della mobilità urbana. In quest'ottica saranno anche presentati a breve, durante la Settimana della Mobilità sostenibile (in programma dal 18 al 22 settembre) il nuovo servizio di bike sharing del Comune e l'app ad esso collegata».

Nella foto: l'assessore comunale Antonio Piu
Commenti
21/11/2017 video
Rimangono fuori dal conteggio i due consiglieri del Partito democratico. Presentati i nuovi assessori di Alghero ed elette le nuove commissioni permanenti. Le immagini integrali della seduta
21/11/2017
Dopo la seduta di ieri, che ha visto la ricomposizione delle Commissioni, la massima assise cittadina tornerà in aula il 27 novembre, con sette punti all´Ordine del giorno. Tra questi, il Regolamento per il funzionamento del Centro residenziale per anziani
20/11/2017
Dieci le figure qualificate a fianco dell´Amministrazione comunale e della Polizia Locale. Migliora il servizio e la prevenzione sull´igiene urbana. Il 28 novembre la cerimonia di consegna della qualifica
© 2000-2017 Mediatica sas