Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroEconomiaLavoro › Esuberi, Peralda chiarisce: le alternative in pista
S.O. 5 settembre 2017
Elasticità dei turni, flessibilità delle mansioni, gestione ferie. Il direttore generale della Sogeaal, la società di gestione dello scalo aeroportuale di Alghero, ammette di aver già portato al tavolo sindacale tutte le alternative in grado di limitare i licenziamenti. «Pronti al confronto»
Esuberi, Peralda chiarisce: le alternative in pista


ALGHERO - «E' notorio il sovradimensionamento dell’attuale profilo organizzativo che, in aggiunta, è connotato da una forte rigidità di impiego e da un costo complessivo del lavoro difficilmente coniugabile con i nostri piani di rilancio. Per mitigare gli effetti di questa realtà, negli ultimi anni sono state adottate, in accordo con i sindacati, diverse soluzioni di carattere temporaneo. Queste soluzioni, tuttavia, si sono dimostrate debolmente efficaci e, di fatto, hanno esclusivamente ritardato la necessità di affrontare in modo strutturale, e non più transitorio, questa tematica, diventata oggi esplosiva per effetto della nota contrazione del traffico».

Fa chiarezza il direttore generale di Sogeaal, Mario Peralda, in riferimento all’avvio della seconda procedura ex L.223/91, che interessa 45 dipendenti Sogeaal [LEGGI], e in seguito ad alcune ricostruzioni stampa estrapolate dal documento inviato agli Enti regionali di riferimento quale requisito obbligatorio per l’avvio della procedura. «Nei mesi scorsi si sono svolti più di una decina di incontri con le sigle sindacali, nel corso dei quali abbiamo offerto, trasparentemente, un ventaglio di proposte ed ipotesi in tema di efficientamento economico e flessibilità produttiva (es. elasticità dei turni, impiego in più mansioni, gestione bilanciata dei periodi feriali)» precisa Peralda.

«Si strumenti diffusamente impiegati (specie in aeroporti connotati da forte stagionalità) e, nel caso in questione, in grado di ridurre sensibilmente il numero degli esuberi previsti» chiarisce il Dg Sogeaal che ammette: queste proposte sono rimaste purtroppo senza esiti utili. «Alla Società pertanto, anche al fine di scongiurare la necessità di misure più drastiche nel prossimo futuro - conclude Mario Peralda - non rimane che ricercare comunque la normalizzazione delle proprie strutture di costo, requisito alla base di ogni sana politica di sviluppo, ferma restando la massima disponibilità a ridiscutere con le organizzazioni sindacali, sin dal prossimo incontro in agenda, gli scenari alternativi già portati alla loro attenzione».

Nella foto: il direttore generale della Sogeaal, Mario Peralda
Commenti
18:06
«Opportunità per i giovani e per i territori delle zone interne», sottolinea l´assessore regionale del Lavoro Virginia Mura
© 2000-2017 Mediatica sas