Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariSportBaseball › Baseball: stop per la Yellow Team
Red 11 settembre 2017
La compagine sassarese si ferma negli ottavi delle finali nazionali Under 15. La squadra gialloverde non è riuscita a superare il turno nel concentramento con l’Ares Milano (0-12) ed il Porta Mortara Novara (0-6), disputato sabato nel capoluogo lombardo
Baseball: stop per la Yellow Team


SASSARI - La cavalcata della squadra Under 15 della Yellow team Sassari, iniziata con la vittoria del titolo sardo, si ferma negli ottavi delle finali nazionali. La squadra gialloverde non è riuscita a superare il turno nel concentramento con l’Ares Milano ed il Porta Mortara Novara, disputato sabato nel capoluogo lombardo. Due sconfitte (12-0 contro l’Ares e 6-0 contro Porta Mortara), che spengono i sogni di gloria, ma che allo stesso momento rappresentano il miglior risultato in campo nazionale per una squadra della Yellow team.

«Il superamento nel turno precedente contro il Nettuno e il Chieti - spiega il presidente Sonnu - rappresenta una grande vittoria per la società e sapevamo che il percorso sarebbe stato più difficile, ma l’esperienza che maturano i ragazzi in questo modo è impagabile. È fondamentale per noi approfittare di queste esperienze al di fuori della Sardegna, anche se a livello economico rappresentano una spesa difficilmente sopportabile per una piccola società come la nostra. Organizzare due trasferte in continente in meno di dieci giorni, cercando di limitare la spesa, è impresa ardua. Speriamo in maggiore considerazione da parte degli enti locali e della federazione in futuro, federazione che ci nega la disputa di tali gare in terra sarda. I miei complimenti vanno al manager Antonio Filosa, al coach Mauro Meloni e a tutto lo staff».

Grande soddisfazione anche da parte del manager Filosa: «I ragazzi sono stati bravissimi e hanno dimostrato prima in campionato e poi nei play-off di poter affrontare degnamente squadre più esperte e preparate. In un’ottica futura è un grande risultato e ne siamo fieri». «Il nostro cammino non si ferma a Milano - continua Sonnu - il nostro impegno nei settori giovanili continuerà sia nelle scuole, sia in campo. Ora riprenderà l’attività in preparazione del 2018, anno in cui prevediamo di passare da quattro a sei squadre di giovani al di sotto dei diciotto anni, senza dimenticare il softball».

(Foto di Claudio Acquafresca)
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas