Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroEconomiaAeroporto › «Continuità territoriale, servizi a rischio»
Red 7 dicembre 2017
La Segreteria regionale Sardegna di Uil Trasporti interviene sui servizi legati alle forniture previste nei contratti della continuità territoriale fornita da Alitalia su Alghero e Cagliari, in regime di proroga, «dove con i soldi sardi si pagano servizi correlati, facenti parte del combinato disposto dei bandi di continuità stessi, in regime di proroga sui voli per Milano (Alghero), Roma e Milano (Cagliari)», dichiara William Zonca
«Continuità territoriale, servizi a rischio»


ALGHERO - «È dal primo dicembre che Alitalia ha disdetto il servizio di catering presso lo scalo cagliaritano e quello algherese. È inconcepibile che si possa rischiare di eliminare il catering dai voli in continuità territoriale in quanto lo stesso è compreso nelle tariffe che vengono riconosciute ad Alitalia». A puntare l'obiettivo su questo nuovo nodo nella lunga querelle sulla Ct1 è la Uil Trasporti.

«Dal canto suo, Alitalia ha ben pensato di affidare il catering agli scali di Roma e Milano anche per quelli di Cagliari ed Alghero. A questa decisione ci sorge spontanea una domanda, Alitalia paga il catering con gli oneri di servizio dei contribuenti sardi per fornire lavoro in altri aeroporti? Non solo, ma ci risulta che dagli altri scali gli aerei arrivino spesso senza forniture di bordo. Oltre a subire l’insularità, che ad oggi ancora penalizza i sardi, si vuole eliminare anche il servizio di bordo o peggio ancora si voglia fare economia con i contributi regionali senza erogare il servizio?», chiede William Zonca, a nome della Segreteria regionale Sardegna.

I servizi di Catering occupano al momento lavoratori sardi impiegati dalla Dnata Catering, e quindi dell'indotto ingenerato dalla continuità territoriale. Al momento la DNata catering, avendo Alitalia spostato queste attività altrove, ha dichiarato quindi esuberi anche su Alghero e su Cagliari, su cui le Segreterie nazionali dei sindacati firmatari del contratto di riferimento (Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti ed Ugl Ttasporto aereo) sono al lavoro per scongiurare (su una procedura di licenziamento collettivo che riguarda tutto il territorio nazionale e non solo Cagliari e Alghero) ulteriori danni per moltissimi lavoratori, su cui la questione sarda è solo un tassello peraltro importantissimo in un contesto territoriale difficilissimo per la perdurante crisi occupazionale.

«Abbiamo già inviato una missiva ad Alitalia ed all’assessore ai Trasporti, chiedendo un intervento atto a scongiurare i licenziamenti ed al ripristino del servizio di catering presso gli scali originanti di Cagliari ed Alghero. Riteniamo doverosa una forte presa di posizione da parte della Regione Sardegna nei confronti dei commissari di Alitalia affinché venga ristabilita la commessa, il rispetto del bando di gara e la tutela del lavoro in una Regione già martoriata dalla disoccupazione», conclude il segretario generale di Uil Trasporti Sardegna.

Nella foto: il segretario generale di Uil Trasporti Sardegna William Zonca
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas