Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariSpettacoloTeatro › Teatro: Filumena Marturano sbarca nell´Isola
Red 8 gennaio 2018
Un capolavoro del Novecento, di Eduardo De Filippo, con la regia di Liliana Cavani, Mariangela D´Abbraccio e Geppy Gleijeses nei ruoli dei protagonisti arriva nell´Isola sotto le insegne de “La grande prosa” firmata Cedac, nell´ambito del Circuito multidisciplinare dello spettacolo in Sardegna
Teatro: Filumena Marturano sbarca nell´Isola


SASSARI - Splendida metafora di un'Italia ferita dalla guerra, all'alba di una rinascita “Filumena Marturano”, di Eduardo De Filippo, in cartellone in prima regionale domani, martedì 9 gennaio, alle 21, al Teatro comunale di Sassari, e da mercoledì 10 a domenica 14 al Teatro Massimo di Cagliari (tutti i giorni, da mercoledì a sabato alle 20.30, la domenica alle 19 e giovedì doppia recita con la pomeridiana alle 16.30) per la Stagione de “La grande prosa”, organizzata dal Cedac, nell'ambito del Circuito multidisciplinare dello spettacolo in Sardegna, affronta una questione cruciale come la trasformazione del diritto di famiglia nell'evoluzione della società. Sotto i riflettori, Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses (due attori che hanno esordito e si sono formati proprio con il teatro del grande drammaturgo napoletano) nei ruoli dei protagonisti, insieme ad un'affiatata compagnia, per la regia di Liliana Cavani (al suo debutto come regista teatrale), che afferma «Il mio battesimo nella prosa (ammesso che ci sia poi un seguito) non poteva accadere con un’opera teatrale migliore».

La grande cineasta, autrice di film indimenticabili (dallo storico “Francesco d'Assisi” al ritratto di “Galileo”, “I cannibali” in una moderna rilettura di “Antigone”, “L'ospite” e “Milarepa”, lo straordinario ed inquietante “Il portiere di notte”, “Al di là del bene e del male” e “La pelle”, fino a “Dove siete? Io sono qui” ed “Il gioco di Ripley”), racconta: «È un testo che mi piace moltissimo da sempre, ho anche amato il film di De Sica con Sofia Loren e Mastroianni (con lui ho realizzato due film). È un’opera di grande impegno morale e oltretutto in anticipo sui tempi e scritto senza retorica, ma con la naturalezza della vita. Un capolavoro». E conclude: «Del resto, il teatro è abbastanza simile alla “vita”. Ci si ripete e ci si rinnova ogni giorno nelle nostre case, si prova ad essere felici, ad aggiustare le cose, si prova e riprova ad amare si ama un uomo per sempre come Filumena, si amano i figli e lo si spiega anche alla Vergine Maria come fa Filumena. Filumena crede nella vita, la ama, la trova vivibile per quello cerca di raddrizzare le storture, di vincere le ingiustizie. Eduardo deve aver amato moltissimo questa commedia, perché è pura vita».

Nel cast, oltre a D'Abbraccio e Gleijeses, spiccano i nomi di Nunzia Schiano e Mimmo Mignemi, accanto a Ylenia Oliviero, Elisabetta Mirra, Agostino Pannone, Gregorio De Paola, Adriano Falivene e Fabio Pappacena; scene e costumi sono di Raimonda Gaetani e le musiche originali portano la firma di Teho Teardo (l'assistente alla regia è Marina Bianchi). Inoltre, venerdì 12 gennaio, alle 17.30, al Cinema Odissea di Cagliari, Mariangela D'Abbraccio, Geppy Gleijeses e la compagnia incontreranno il pubblico in un nuovo appuntamento con “Oltre la scena”, a cura del giornalista e critico de “Il Manifesto” Gianfranco Capitta, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Nella foto: Geppy Gleijeses e Mariangela D'Abbraccio
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas