Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroPoliticaSanità › Nuovo ospedale e I livello: le tappe con Moirano
A.S. 13 gennaio 2018
Il Sindaco di Alghero ha inviato nella giornata odierna una lettera indirizzata al direttore generale dell´Azienda Tutela della Salute della Sardegna, Fulvio Moirano, e al direttore dell´Area Socio Sanitaria Locale di Sassari Giuseppe Pintor. Presto un incontro in città
Nuovo ospedale e I livello: le tappe con Moirano


ALGHERO - Tracciare insieme le tappe che porteranno all'insediamento dei nuovi servizi previsti con la Riforma e condividere tutti i passaggi propedeutici alla costruzione del nuovo ospedale della città in località Taulera così come inserito nella Rete (e già previsto dal Piano Sanitario Regionale e finanziato dal 2008 nel Piano Straordinario per gli investimenti tecnologici e sanitari della Sardegna nei fondi FAS, ma colpevolmente definanziato dal governo Cappellacci). Questo, in estrema sintesi, il senso della lettera che il Sindaco di Alghero ha inviato nella giornata odierna al direttore generale dell'Azienda Tutela della Salute della Sardegna, Fulvio Moirano, e al direttore dell'Area Socio Sanitaria Locale di Sassari Giuseppe Pintor.

Mario Bruno scrive nella lettera di aver appreso la volontà della Giunta Regionale di realizzare il nuovo ospedale ad Alghero attraverso l’azione concreta e sollecita del Direttore Generale dell’ATS, al quale è stato dato l’input politico al fine di trovare ogni soluzione operativa per centrare l’obiettivo previsto dal Piano Sanitario Regionale. «Constatato l'interesse e la volontà dell'Assessorato Regionale alla Sanità d'individuare nel nuovo ospedale della città di Alghero, già inserito nella rete dell'emergenza-urgenza regionale, la destinazione di parte dei fondi per l'edilizia sanitaria, nel rispetto dei requisiti strutturali e tecnologici propri dei DEA di primo livello, si richiede la disponibilità ad un incontro da tenersi in città» scrive Mario Bruno rivolgendosi anche all'assessore Luigi Arru.

«All'indomani del riconoscimento pieno del Primo livello per il nuovo presidio di Alghero-Ozieri, conquistata la garanzia circa l'attivazione di nuove e fondamentali discipline, il potenziamento dei servizi di Pronto Soccorso-Osservazione breve intensiva e la riorganizzazione funzionale e strutturale, si tratta adesso di condividere con gli operatori e gli utenti l'offerta sanitaria territoriale, individuando le priorità e intercettandone le criticità, in modo da rispondere in maniera sempre più efficace alle esigenze dell'intera popolazione del nord ovest dell'Isola. Si sente forte in città e nel territorio dell'intera area socio-sanitaria sassarese l'esigenza di migliorare i servizi e innalzare gli standard qualitativi di erogazione nelle prestazioni, così da accorciare le liste d’attesa e garantire quei livelli di assistenza necessari e perseguiti con la riforma. E' anche per questo che la realizzazione di una nuova e moderna struttura ospedaliera garantirebbe una moderna offerta socio-sanitaria di cui la città ed il suo hinterland, i residenti e gli ospiti, hanno davvero bisogno» conclude il primo cittadino.
Commenti
17:19
E´ la Giunta Cappellacci ad aver affossato la realizzazione del nuovo ospedale di Alghero definanziando il progetto voluto e inserito nel piano sanitario dall´allora governatore Soru. Eppure da Forza Italia si fa finta di niente, così tra i consiglieri comunali scoppia la polemica sui posti letto
16/8/2018
Chirurgia urologica mini invasiva ad Alghero. Nella Struttura complessa di Urologia, diretta da Angelo Tedde, è stato realizzato con successo nei giorni scorsi all'ospedale Civile un intervento di cistectomia laparoscopica
15/8/2018
L’intervento dell’elisoccorso di stanza ad Alghero - il primo dall’avvio del servizio - è stato richiesto questa mattina, poco prima delle 11.30 a Perfugas per un incidente stradale che ha visto coinvolte due persone in sella ad una moto
14/8/2018
La conferma arriva dall´esito delle visite sul posto dei veterinari della Assl di Lanusei e dell´Istituto zooprofilattico di Tortolì e, soprattutto, dalle successive analisi di laboratorio condotte sui campioni prelevati nelle aziende interessate
© 2000-2018 Mediatica sas