Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroPoliticaAmministrazione › La prima volta di Pais presidente: è il caos
M.V. 14 febbraio 2018 video
In aula ad Alghero capita quello che non ti aspetti: la maggioranza indispettita abbandona la seduta consiliare. Nulla di fatto sulla nomina del comandante dei Barracelli: troppi assenti. Le immagini esclusive del Consiglio
La prima volta di Pais presidente: è il caos


ALGHERO - E' ancora fumata nera in consiglio comunale ad Alghero, dove al primo punto all'ordine del giorno compare, ormai da qualche seduta, la nomina del nuovo comandante dei Barracelli. Un passaggio teoricamente e tecnicamente abbastanza formale, con la terna dei papabili già designata dal mese di aprile dalla stessa compagnia, con Riccardo Paddeu, comandante pro-tempore del corpo in attività, che ha fatto incetta di preferenze tra i colleghi (gli altri due sono gli agenti Guido Nunzio e Sanna Angelo [LEGGI].

Martedì però, nonostante la convocazione in seconda, a causa della contemporanea assenza del presidente del consiglio, Matteo Tedde, e del suo vice Alessandro Nasone, il consiglio si apre sotto la presidenza di Michele Pais (assente anche la Salaris) in veste di supplente (consigliere più anziano). In aula, a questo punto, capita quello che non ti aspetti.

Il forzista ha ritenuto che il capitano dovesse essere votato dalla maggioranza assoluta dei consiglieri e non dalla maggioranza dei presenti. A nulla valgono anche le letture regolametari del Segretario generale, con Pais irremovibile. Posizione non condivisa proprio dalla maggioranza consiliare, che indispettita, dopo un lungo tira e molla con la presidenza, ha deciso di abbandonare la seduta. Per tutti l'intervento di Vittorio Curedda che ha parlato di «una posizione personale, arbitraria e non coerente», «in palese violazione delle volontà dell'aula».
Commenti

21/1/2019
Sulle risorse finanziarie relative alle leggi regionali 8/1999, 9/2004 e 20/1997 si chiede la possibilità di intervenire con un’integrazione dei Fondi regionali, al fine di garantire l’intera copertura del fabbisogno che, come ben rappresenta il trend di spesa verificabile dalla rendicontazione dell’ultimo biennio, supera il milione di euro annuo
© 2000-2019 Mediatica sas