Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariSpettacoloTeatro › A Sassari, l’epica antica parla al presente
Red 10 marzo 2018
Una sfida ed un’opportunità: al Liceo del Convitto nazionale “Canopoleno”: da vent’anni è questo il Laboratorio teatrale. Oltre a rappresentare un imperdibile appuntamento cittadino
A Sassari, l’epica antica parla al presente


SASSARI - Una sfida ed un’opportunità: al Liceo del Convitto nazionale “Canopoleno”: da vent’anni è questo il Laboratorio teatrale. Oltre a rappresentare un imperdibile appuntamento cittadino. Nato per gioco, ha impegnato nel tempo moltissimi alunni del Liceo Classico, per poi aprirsi all’esterno, coinvolgendo studenti di diversi Istituti superiori cittadini e dell’Università, grazie anche al sostegno del Comune di Sassari. «Lavorare insieme a ragazzi di altre scuole ci ha permesso di sviluppare un senso di appartenenza ampio, legato non al singolo Istituto, ma alla città. Mettere in scena testi diversissimi tra loro ci ha incuriosito e arricchito fino ad emozionarci - raccontano i ragazzi della loro esperienza - come al Concorso internazionale dedicato a Boccaccio, organizzato dalla Brown University di Providence, negli Stati Uniti. Una vittoria che ci ha fatto sentire Campioni del mondo!».

E se sono significativi i riconoscimenti che in questi anni il lavoro dei giovani attori seguiti dal regista Sante Maurizi hanno ricevuto (dei quali il Canopoleno è orgogliosissimo: due premi regionali, due nazionali e, appunto, quello internazionale), è di gran lunga più importante lo spirito quale i ragazzi hanno affrontato ed affrontano un lavoro impegnativo si, ma senza dubbio gratificante. Per gli allievi dell’istituto sassarese c’è un nuovo prestigioso appuntamento da non perdere. L’ ultimo lavoro in ordine di tempo, Epos, è stato ammesso a “Thauma”, il Concorso nazionale di Teatro antico della Università Cattolica di Milano, per il quale vengono selezionati venti istituti in tutta Italia. Gli studenti-attori potranno partecipare grazie all’importante contributo della Fondazione di Sardegna, sempre molto attenta e sensibile alle opportunità culturali del territorio. I temi che il laboratorio teatrale intreccia da alcuni quadri dell’Iliade, dell’Odissea, dell’Eneide sono la guerra, la fuga, l’esilio. E poi l’amore, la nostalgia e il ritorno.

Lo spettacolo sarà presentato venerdì 16 marzo, alle 19, nell’Auditorium della scuola, e per i ragazzi del Canopoleno sarà un evento particolarmente sentito perché dedicato a Marta Mameli (studentessa del Liceo prematuramente scomparsa nel 2011), la cui passione per i poemi antichi rivivrà grazie all’interpretazione suoi giovani compagni. Epos è un viaggio reale ed immaginario, avanti ed indietro nel tempo. I giovani studenti ripetono con versi antichissimi motivi prepotentemente attuali: famiglie e popoli strappati alla propria terra, il viaggio fra i pericoli, l’angoscia per il futuro, la paura dello straniero, il respingimento, l’accoglienza. “Infiniti lutti” che minacciano continuamente l’umanità nomade dei giorni d'oggi. Simbolo della persistenza del mito nell’oggi sono i cappotti, i cappelli e le valigie che i ragazzi indossano, smontano e rimontano durante l’andirivieni scandito dai versi e dai richiami musicali e visivi. Per un presente che viene da lontano. Per un’epica antica che parla di noi.
Commenti
25/9/2018
Sabato, alle 18 ed alle 21, al Teatro Alkestis, in Via Loru 31, in programma “Per favore, mi disegni un cavallo?”, Legge 180 (1978/2018) Azione di teatro e comunità a responsabilità illimitata
24/9/2018
Stasera, lunedì 24 settembre, dalle ore 18.30 fino alle ore 20 presso l’Auditorium del liceo scientifico di Porto Torres si terrà l’incontro di presentazione del laboratorio di animazione teatrale per ragazzi dai 7 ai 12 anni
© 2000-2018 Mediatica sas