Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesardegnaPoliticaSanità › Sanità animale: Sardegna meno cara
Red 10 marzo 2018
La Giunta regionale ha approvato un nuovo tariffario regionale per le prestazioni Lea ed extra Lea dei servizi veterinari e dei servizi di igiene degli alimenti della Ats. Le tariffe individuate sono fra le più basse d´Italia
Sanità animale: Sardegna meno cara


CAGLIARI - La Giunta regionale ha approvato un nuovo tariffario regionale per le prestazioni Lea ed extra Lea dei servizi veterinari e dei servizi di igiene degli alimenti della Ats. L'obiettivo dell'intervento è di uniformare le tariffe per le prestazioni dei servizi di prevenzione, considerato che ciascuna delle ex Asl ne aveva dato applicazione in maniera difforme, in mancanza, da ventisei anni, di alcun indirizzo regionale.

Le tariffe individuate dalla Giunta sono fra le più basse d'Italia anche per quanto riguarda le prestazioni extra Lea, cioè prestazioni rese nell'interesse dell'utente. Fra queste, ci sono anche le registrazioni delle aziende zootecniche e degli ovini. Si tratta di due tariffe diverse per due prestazioni diverse. L'obbligo di registrazione degli ovini e dei caprini sulla banca dati nazionale ricade sul l'allevatore, che può adempiere direttamente e gratuitamente oppure tramite le organizzazioni di categoria, ciascuna delle quali applica delle tariffe.

In ultima analisi, ci si può rivolgere anche ai servizi veterinari delle Assl, che applicano tariffe bassissime: 20euro se deve essere registrato un nuovo allevamento e 10euro per gli allevamenti già esistenti, più 40centesimi per ogni capo ovino inserito o eliminato dall'anagrafe nazionale. Nessuna tassa sulla pecora dunque, ma un servizio a disposizione degli allevatori che scelgono di rivolgersi ai servizi veterinari per le registrazioni.
Commenti
8:07
Peste suina africana: individuati a Lotzorai e Girasole due allevamenti illegali. Sanzionati i titolari ed abbattuti diciotto capi. Altri due maiali di ignota proprietà depopolati a Posada
24/9/2018
«Non esiste alcuna emergenza in Sardegna. I controlli sulle donazioni di sangue sono stati estesi al mese di ottobre», hanno dichiarato all´unisono l´assessore regionale alla Sanità Luigi Arru e l´Unità di crisi
24/9/2018
All´Argentiera l´acqua non è adatta al consumo umano diretto come bevanda e per la preparazione degli alimenti. Può essere utilizzata previa bollitura e per tutti gli usi igienici compresa l´igiene personale. Invece, è stato revocato il divieto di consumo diretto per la zona del centro storico
25/9/2018
Dopo le ultime analisi compiute dal Dipartimento di Prevenzione-Servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione della Ats, l´acqua nel quartiere sassarese, in particolare nelle vie Massaia, Cadamosto, Magellano, Marco Polo ed Amdusen, è stata dichiarata di nuovo potabile
24/9/2018
Domenica 30 settembre, il Gils con i suoi volontari, rilancia anche in Piazza d´Italia, dalle 9 alle 14, il suo appuntamento istituzionale contro la sclerodermia
24/9/2018
Quasi cinquecento i cittadini che si sono presentati in piazza per difendere la sanità sarda e dire “no” alla chiusura dell´ospedale. «Basta speculazioni, al primo posto c´è la salute delle persone», hanno dichiarato i portavoce di Caminera Noa Alessia Etzi e Giovanni Fara
© 2000-2018 Mediatica sas