Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziealgheroTurismoTurismo › Alghero: ecco la Summer 2018
M.V. 11 marzo 2018
In attesa della presentazione ufficiale da parte di Sogeaal, sul Quotidiano di Alghero una proiezione di tutti i collegamenti già programmati sullo scalo Riviera del Corallo per l´estate: 15 voli internazionali, 13 nazionali e 17 charter (2 misti). Si parte il 25 marzo con Barcellona, Memmingen e Bruxelles
Alghero: ecco la Summer 2018


ALGHERO - E' partito il conto alla rovescia per l'avvio della summer 2018 dall'aeroporto internazionale di Alghero. Dal 25 marzo, infatti, al via il collegamento Vueling con Barcellona e riprendono le attività in regime di hub stagionale per Ryanair che, al netto di novità dell'ultim'ora, conferma tutti e sei i collegamenti internazionali, a cui si aggiungono i tre annuali (Milano-Bergamo, Pisa e Bologna). In attesa della presentazione ufficiale da parte di Sogeaal, sul Quotidiano di Alghero ecco una proiezione di tutti i collegamenti già programmati sullo scalo Riviera del Corallo per l'estate: 15 voli internazionali, 13 nazionali e 17 charter, di cui 2 misti. Sui voli di linea, a garantire le maggiori opportunità è sempre la compagnia low cost irlandese con 14 rotazioni settimanali internazionali e 19 nazionali [LEGGI].

Voli internazionali. Primi decolli in calendario il 25 marzo diretti in Belgio, Germania e Spagna. L'Alghero-Bruxelles (Ryanair) avrà cadenza bi-settimanale con partenze il giovedì e sabato. Stesso discorso per l'Alghero-Memmingen (Ryanair) che invece volerà tutti i mercoledì e la domenica. L'Alghero-Barcellona è invece operato dalla Vueling due volte alla settimana [LEGGI]. Sempre Ryanair riattiva tra il 26 e 27 marzo le tratte bisettimanali su Francoforte, Bratislava ed Eindhoven (Olanda), e quella trisettimanale sullo scalo londinese di Stansted. EasyJet conferma Londra Luton e aggiunge dal 27 giugno Ginevra. Smartwings vola a Praga (dal 31 maggio), mentre Volotea attiva i collegamenti per Madrid (7 maggio). Confermati anche i quattro collegamenti, tutti bisettimanali, WizzAir per Bucarest, Budapest, Varsavia e Katowice (gli ultimi tre operativi dal 16 giugno). C'è infine la Corendon con i voli misti (charte-linea) sugli aeroporti di Amsterdam (trisettimanale dal 1 aprile) e Maastricht (24 aprile)

Voli nazionali. Importanti le novità sui voli interni: oltre a Blue Air, Alitalia e Ryanair che confermano i collegamenti su Roma Fiumicino, Torino, Milano Linate, Bergamo, Bologna e Pisa (tutti giornalieri tranne Torino e Pisa con 5 rotazioni a settimana), tra maggio, giugno e luglio previste le nuove rotte Volotea e EasyJet. Volotea punta Venezia, Verona, Genova (dal 26 maggio) e Napoli (dal 13 maggio) [LEGGI], EasyJet vola invece, oltre che su Milano Malpensa, anche su Venezia e Napoli [LEGGI].

Voli charter. Rispetto allo scorso anno si registra un lieve aumento anche nei charter, che tra maggio e ottobre garantiscono ben 17 collegamenti con l'Inghilterra Svezia, Norvegia, Finlandia e Danimarca. Il traffico preponderante è operato dalla Thomson e Tui Fly con voli settimanali da Londra, Manchester, Birmingam, Stoccolma, Orebro, Göteborg, Oslo, Bergen, Helsinky, Copenaghen, Billund. C'è poi il volo Air Nostrum su Santiago di Compostela [LEGGI], il CityJet per Dublino da giugno e l'AirAlsie da Göteborg. La Corendon invece vola su Amsterdam e Maastricht (dal 24 aprile) [LEGGI].
Commenti
25/9/2018
È scaricabile dal sito web del Comune la mappa aggiornata di Porto Torres, a disposizione di cittadini, visitatori, titolari di locali e strutture ricettive
22:06
«Entro il 10 ottobre, si potranno presentare le richieste per l´anticipazione dei contributi», ha dichiarato l´assessore regionale Barbara Argiolas, a proposito della Legge 7/55
25/9/2018
Venerdì, il forum di aggiornamento del progetto “Sardinia East land-destinazione globale”, fa il punto sul Nuorese e sull´Ogliastra. Sono stati Invitati a partecipare tutti i consiglieri dei settantaquattro Comuni della provincia
15:22
Non so se ridere o piangere, ma prevale il sentimento di indignazione leggendo il comunicato dell’assessora regionale al Turismo, se si considera che è proprio di proprietà della Regione una delle più grandi opere pubbliche incompiute esistenti nel nostro Comune, che si chiama, guarda caso, “Palazzo dei congressi”. Una cattedrale nel deserto fatta con soldi pubblici negli Anni Ottanta, che è il simbolo del susseguirsi di politiche fallimentari relative al turismo, proprio della Regione Sardegna
© 2000-2018 Mediatica sas