Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieportotorresCulturaRiti › «Martiri Turritani, esempio di sacrificio per la comunità»
M.P. 21 maggio 2018
Parole di speranza e di comunione quelle dell’arcivescovo Gianfranco Saba pronunciate nella Basilica di San Gavino durante l´ultimo rituale che conclude la Festha Manna
«Martiri Turritani, esempio di sacrificio per la comunità»


PORTO TORRES - «Festeggiamo la festa dei nostri patroni, i tre martiri Gavino, Proto e Gianuario assumendo l’atteggiamento di quei giovani che desiderano essere discepoli di questi nostri maestri che ci hanno lasciato la forte testimonianza di amore per il Signore. I tre Santi Martiri hanno testimoniato di poter offrire la propria vita per amore di dio e della comunità». Parole di speranza e di comunione quelle dell’arcivescovo Gianfranco Saba pronunciate nella Basilica di San Gavino durante l'ultimo rituale che conclude la Festha Manna.

«Siamo nel mondo pur non essendo del mondo, - ha proseguito - che non significa l’estraneazione dalla vita umana, ma piuttosto la non appartenenza al mistero del male e all’egoismo che nel cuore dell’uomo è sempre presente. I martiri spesso hanno donato la vita e in modo particolare quelli che erano preposti a seguire le comunità cristiane per non disgregarle». Un monito alle istituzioni e alla comunità perché prendano ad esempio i valori tramandatici dai Santi Martiri Turritani.

La messa è proseguita con la consegna dei doni da parte delle associazioni all’arcivescovo Gianfranco Saba. Al termine della cerimonia eucaristica alla presenza del sindaco di Porto Torres Sean Wheeler, di Sassari Nicola Sanna, e delle autorità civili e militari si è ripetuto il rito che simboleggia l'appartenenza della basilica di Porto Torres alla municipalità di Sassari che prima riceveva e poi riconsegnava le chiavi al parroco della chiesa perché la custodisse e amministrasse. A ricevere le chiavi dal sindaco di Sassari, il parroco Don Mario Tanca che ha voluto rendere omaggio all'arcivescovo donandogli le chiavi simbolo del rito. Infine l’adorazione del santissimo sacramento: la pioggia non ha consentito la processione e il rito della benedizione a mare nel porto turritano.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas