Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesardegnaPoliticaAmbiente › Ecocentri: 4milioni dalla Regione
Red 9 agosto 2018
È di oltre 4milioni di euro la dotazione finanziaria per favorire la raccolta differenziata e recuperare le aree comunali degradate per abbandono di rifiuti che la Giunta regionale ha programmato su proposta dell´assessore della Difesa dell´ambiente Donatella Spano
Ecocentri: 4milioni dalla Regione


CAGLIARI - È di oltre 4milioni di euro la dotazione finanziaria per favorire la raccolta differenziata e recuperare le aree comunali degradate per abbandono di rifiuti che la Giunta regionale ha programmato su proposta dell'assessore della Difesa dell'ambiente Donatella Spano. «I Comuni, in coerenza con il Piano regionale dei rifiuti, riceveranno queste risorse per abbattere ulteriormente il quantitativo dei rifiuti prodotti e migliorare la raccolta per raggiungere l'obiettivo dell’80percento», afferma la titolare dell'Ambiente.

Risorse per più di 960mila euro, ripartite secondo la popolazione residente, sono state programmate tra sedici Comuni per nuovi ecocentri o per completarne la costruzione: Aglientu, Arbus, Laerru, Curcuris, Gonnosnò, Dorgali, Gonnoscodina, Albagiara, Giave, Pattada, Telti, Teti, Scano Montiferro, Ovodda, Valledoria e Oristano. E su richiesta da parte di quest'ultima Amministrazione, è stata approvata la rimodulazione del finanziamento di 120mila attribuito 2017, per completare il centro di raccolta principale. A nove Amministrazioni andranno finanziamenti, pari a 200mila euro, per gli interventi di raccolta e trasporto di rifiuti a recupero/smaltimento e secondo la seguente ripartizione: Barisardo, Sindia, Uri, Musei, Ittiri, Teti, Nulvi, Seui e Padru. Stessa cifra, ma destinata ad ulteriori centri di raccolta comunali, viene ripartita tra Siamaggiore, Ales ed Ozieri.

Altri 100mila euro al Consorzio industriale provinciale di Cagliari per la realizzazione di interventi di recupero ambientale nello stagno di Santa Gilla. Invece, il Consorzio industriale provinciale di Nuoro riceverà 290mila euro per rimuovere i rifiuti contenuti nelle vasche S59 e S22-A e nella zona F1 del depuratore consortile. Le risorse residue di 2,415milioni sono mirate alla realizzazione di interventi di recupero ambientale di aree degradate da abbandono di rifiuti, compresa la raccolta ed il conferimento ad appositi di impianti di recupero o smaltimento, nonché la realizzazione di investimenti, che consentano di dissuadere da ulteriori abbandoni.

Nella foto: l'assessore regionale Donatella Spano
Commenti
20/10/2018
Decolla la raccolta rifiuti. L´Assessora all´Ambiente: «Percentuali rilevanti, fra le più alte nel territorio»
20/10/2018
Cra, rifiuti, politica, migranti, tasse, turismo, adesso Ryanair. Nessun settore si salva più. Anche Alghero impara a convivere all'era dei social e della comunicazione da tastiera. Alcuni hanno parlato in passato di aumenti Tari, servizio nettezza urbana disastroso e città sporca. Polemiche sbalorditive: il decoro della città dovrebbe essere un obiettivo comune che dovrebbe unire le forze non dividerle. Anche perchè tutti ricordano l´escalation vissuta dalla città. Poi c'è il caso Ryanair che insegna.
© 2000-2018 Mediatica sas