Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaSanità › Arru incontra associazioni oncologiche
Red 9 agosto 2018
Un coordinamento che veda insieme operatori e rappresentanti delle associazioni di pazienti per affrontare nell’immediato le principali criticità dell’assistenza al Businco di Cagliari: lo ha proposto l’assessore regionale della Sanità
Arru incontra associazioni oncologiche


CAGLIARI - Un coordinamento che veda insieme operatori e rappresentanti delle associazioni di pazienti per affrontare nell’immediato le principali criticità dell’assistenza al Businco di Cagliari: lo ha proposto l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, al termine del lungo confronto con le rappresentanti della Fondazione Taccia, Fidapa, progetto Mai più sole contro il tumore ovarico, Socialismo diritti e riforme. L’assessore, affiancato dalla direttrice generale dell’Azienda Brotzu, ha ascoltato le segnalazioni e le proteste delle pazienti, presenti alcuni medici e infermieri delle Oncologie.

«Molti dei disservizi che giustamente lamentate - ha detto Arru - sono affrontabili con una diversa presa in carico del paziente e con modelli organizzativi che mettano l’umanizzazione al primo posto. L’Azienda sta lavorando per riorganizzare l’assistenza e, a livello regionale, stiamo creando percorsi di integrazione tra ospedali, tra Brotzu e Azienda ospedaliera di Cagliari, tra Oncologico e Policlinico. Non è pensabile che le terapie farmacologiche si debbano fare solo al Businco, e non anche sul territorio, o che pazienti vadano fuori Sardegna per essere operate, quando possono esser prese in carico da altre Chirurgie oncologiche nell’Isola».

Secondo la proposta dell’assessore, il coordinamento Direzione Brotzu, associazioni dei pazienti, operatori dovrà verificare i tempi di diagnosi, prevedendo l’attivazione dei percorsi di presa in carico (con particolare attenzione alla presa in carico olistica, cioè bio-psico-sociale) e l’umanizzazione delle cure. Il coordinamento lavorerà all’attivazione di percorsi integrati tra Azienda Brotzu ed altre realtà dell’area metropolitana per gli interventi chirurgici e le chemio e radioterapie; si occuperà del rafforzamento dei percorsi dipartimentali interdisciplinari; verificherà percorsi di cooperazione pubblico-privato nell’assistenza psicologica e sociale. Infine, rappresentanti delle associazioni di pazienti saranno inseriti nella Rete di coordinamento oncologico regionale. Sulla proposta di Arru, aperta ad integrazioni, le rappresentanti delle pazienti si sono riservate di dare risposta dopo aver riunito le rispettive associazioni.

Nella foto: un momento dell'incontro
Commenti
9:26
Con la sottoscrizione della convenzione, l’Ats Sardegna potrà avvalersi delle prestazioni dei medici ortopedici dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari e garantire il proseguimento dell’attività ortopedica nell’ospedale Nostra Signora della Mercede
20/7/2019
«Come rappresentante del territorio, come portavoce e capogruppo del Movimento Cinque Stelle eletta in Consiglio regionale, mi batterò sino alla fine perché questo non accada. Perché non accada più», dichiara Desirè Manca
20/7/2019
Tre iniziative, realizzate con il Fse 2014-2020, nel campo dell´occupazione, della formazione e dell´istruzione: “Destinazione Sardegna lavoro”, “Programma Master and back–Alta formazione” e “Programma Best”. Le ha presentate ieri mattina, a Villa Devoto, l’assessore regionale del Lavoro Alessandra Zedda, con il presidente Christian Solinas
19/7/2019
Prevenzione e cura delle malattie reumatiche all’interno del Sistema sanitario regionale- Questi i temi, in sintesi, su cui si è incentrato l’incontro tra l’assessore regionale della, Sanità Mario Nieddu e la delegazione dell’Associazione nazionale persone con malattie reumatologiche e rare, accompagnata dalla referente regionale Mariella Piredda
19/7/2019
La riorganizzazione è stata elaborata in ottemperanza ai nuovi dettami della delibera regionale sull’accreditamento istituzionale dei servizi di diagnostica di laboratorio e dei relativi punti di prelievo esterni e compatibilmente con il personale medico e infermieristico disponibile
© 2000-2019 Mediatica sas