Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieportotorresPoliticaAmbiente › Porto Torres differenziata record: 73%
M.P. 20 ottobre 2018
Decolla la raccolta rifiuti. L´Assessora all´Ambiente: «Percentuali rilevanti, fra le più alte nel territorio. Questo ci fa ben sperare sul raggiungimento delle premialità regionali»
Porto Torres differenziata record: 73%


PORTO TORRES - La raccolta differenziata a Porto Torres tocca il suo picco massimo. La media nei primi nove mesi dell'anno è stata del 73,3%, con una crescita rispetto al 2017 di quasi dieci punti percentuali. «In due anni con il nuovo sistema di raccolta differenziata siamo riusciti prima ad abbattere il muro del 60%, che sembrava invalicabile, e a superare poi anche quello del 70%. È un risultato estremamente rilevante – sottolinea l'Assessora all'Ambiente, Cristina Biancu – e ci colloca fra i comuni del territorio che possono vantare la più alta quantità di rifiuti differenziati».

«Questo ci fa ben sperare sul raggiungimento delle premialità regionali. Già lo scorso anno, - prosegue l'assessore - grazie alla virtuosa raccolta della plastica, abbiamo ottenuto dei contributi che ci hanno permesso di effettuare dei ritocchi al ribasso sulle bollette della Tari. Un plauso va ai cittadini, ai quali chiediamo sempre grande attenzione alla differenziazione e sensibilità sul corretto smaltimento delle diverse frazioni. Possiamo ottenere il duplice obiettivo di tutelare l'ambiente e ridurre i costi del servizio». I numeri evidenziano l'impennata della raccolta: dal 2012 al 2016 la “forchetta” è rimasta praticamente invariata (tra il 57 e il 60%), nel 2017 si è verificato il primo sostanziale miglioramento con il 63,5%, mentre quest'anno il salto di qualità è stato più evidente con il raggiungimento della quota del 73,3%.

«Il packaging dei prodotti che acquistiamo nei negozi e nei supermercati può essere differenziato quasi totalmente – afferma il sindaco Sean Wheeler – e tutti dobbiamo fare un piccolo sforzo per continuare a separare correttamente le diverse frazioni. L'Amministrazione comunale si impegna a proseguire nel miglioramento del servizio e ai cittadini chiediamo di continuare a utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione per il corretto smaltimento, non ultimo l'ecocentro comunale».

«Le percentuali sono stati costanti per tutto l'anno. Abbiamo avuto una piccola flessione all'inizio dell'estate, ma poi c'è stato un riassestamento già dal periodo luglio/agosto. L'apertura dell'ecocentro comunale, le campagne di comunicazione, l'introduzione nelle strade dei cestini multiscomparto e l'inasprimento dei controlli con diverse sanzioni elevate dal Comando di Polizia Locale sono stati alcuni dei fattori che ci hanno consentito di raggiungere questo traguardo», aggiunge Cristina Biancu.

«L'ultimo tassello è stata l'eliminazione delle isole ecologiche per i commercianti: la decisione di rimuoverle e l'introduzione del porta a porta anche per i locali del centro – conclude l'Assessora all'Ambiente – ci consentiranno di incrementare le performance della differenziata, facendo di Porto Torres un Comune sempre più attento alla salute e alla bellezza del proprio ambiente». Nella home page del sito web comunale è attiva la sezione Differenziata, con tutte le informazioni sulla raccolta, i contatti utili e gli orari di apertura dell'Ecocentro di via Fontana Vecchia.
Commenti
19:44
Per i Riformatori di Alghero la città di Porto Torres da tempo, sconta unicamente, in maniera del tutto isolata, il risultato e il danno ambientale di anni di sfruttamento industriale del territorio d
19:47
«Non aspettiamo la prossima emergenza, le risorse e i progetti servono urgentemente», dichiara chiaramente l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente, con delega alla Protezione civile e coordinatrice della Commissione Ambiente ed energia in Conferenza delle Regioni
11/11/2018
Il Partito sardo d’Azione pretende certezze sulla data di avvio del progetto di bonifica “Nuraghe”, sul numero delle maestranze e aziende locali da impiegare, e soprattutto sulla qualità degli interventi di risanamento ambientale
11/11/2018
Le visite organizzate domenica scorsa dal Comitato di quartiere al Faro di Capo Caccia ed all´Aeroporto militare sono state un successo e probabilmente verranno riproposte nella primavera 2019
© 2000-2018 Mediatica sas