Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieoristanoPoliticaSanità › Nughedu da battaglia a Regione e Areus
Red 2 gennaio 2019
Il sindaco di Nughedu Santa Vittoria Francesco Mura ricorre al Tar per annullare le delibere che hanno riorganizzato la rete ospedaliera sarda penalizzando l’Alto Oristanese e, in particolare, il Barigadu. Obiettivo: salvare il Pronto soccorso di Ghilarza
Nughedu da battaglia a Regione e Areus


NUGHEDU SANTA VITTORIA - Dalle parole ai fatti: il Comune di Nughedu Santa Vittoria ha presentato il ricorso al Tar della Sardegna contro gli atti della Regione e dell'Areus, che nel progetto di riforma della rete ospedaliera sarda hanno previsto la chiusura del Pronto soccorso di Ghilarza, con conseguente declassamento della sede a struttura destinata alle urgenze minori e ad una prima stabilizzazione del paziente. Una disputa legale annunciata in più occasioni pubbliche dal sindaco del piccolo paese del Barigadu Francesco Mura, per niente intimorito di avviare un contenzioso con la Regione autonoma della Sardegna per quella che giudica la madre di tutte le battaglie contro lo spopolamento del territorio «la garanzia dei servizi essenziali».

Mura ha dato mandato all’avvocato Piero Franceschi di istruire il ricorso che nello specifico chiede l’annullamento della delibera approvata dall’Esecutivo guidato dal presidente Francesco Pigliaru e della delibera dell’Azienda regionale dell'emergenza e urgenza della Sardegna. Atti ritenuti “Illegittimo” il primo e “pregiudizievole” il secondo, in quanto comportano «la chiusura della struttura di Chirurgia - si legge nel ricorso - decisiva per mantenere il Pronto soccorso del “Delogu”, la cui funzione è essenziale per l’utenza» di Nughedu e di diversi altri Comuni del Barigadu, che distano a 60chilometri dall’ospedale di Oristano e di Nuoro ed addirittura 80chilometri dal nosocomio di Bosa, contro gli attuali 16chilometri da Ghilarza.

«L’ospedale di Ghilarza vanta settori di specializzazione importanti quali Urologia, le Unità operative di Medicina, chirurgia generale, anestesia e rianimazione, il Pronto soccorso, il Laboratorio di analisi - prosegue il sindaco - non vi sono giustificazioni per sopprimere un tale patrimonio ponendo a rischio la salute dei cittadini della zona. Considerando che Nughedu non dispone neppure di un’ambulanza a disposizione, si dovrebbe attendere due ore per raggiungere il Pronto soccorso di Oristano». Il ricorso pone l’accento sulla peculiarità del Barigadu (piccolissimi Comuni montani collegati con viabilità tortuosa di antica concezione, affacciati sul vasto Lago Omodeo), elementi che la Regione non ha tenuto in debita considerazione violando le norme che impongono standard qualitativi che impongono di considerare le “zone disagiate” con un occhio di riguardo quando si tratta di garantire i servizi di urgenza ed emergenza. «Impugniamo la delibera della Regione perché, stante la situazione di disagio, la riorganizzazione avrebbe dovuto rafforzare il Pronto soccorso di Ghilarza non sopprimerlo», conclude Francesco Mura.
Commenti
15/2/2019
Il decollo ieri notte dall´aeroporto di Alghero. Ad attendere il piccolo paziente e la famiglia, un´equipe specializzata. Il bimbo sarà sottoposto ad un intervento d´urgenza
13/2/2019
Ieri mattina, a Cagliari, l´Assessorato regionale della Sanità e le organizzazioni sindacali hanno firmato l’accordo integrativo sulle risorse aggiuntive del trattamento accessorio per i lavoratori del comparto Sanità, secondo quanto stabilito dall’ultima Finanziaria regionale
15/2/2019
Nei giorni scorsi, hanno siglato il nuovo contratto e sono stati assegnati temporaneamente alle strutture del Dipartimento delle Professioni sanitarie dell´Aou di Sassari
14/2/2019
La Giunta regionale ha dato il via al “Percorso diagnostico terapeutico assistenziale per la sclerosi multipla in Regione Sardegna”. Lo scopo è di garantire un modello assistenziale al quale professionisti, aziende sanitarie pubbliche e private e cittadini sono chiamati a rifarsi per avviare processi continui di miglioramento
17:26
Già utilizzata a Sassari dal 2017, grazie ad un corso svolto nei giorni scorsi ha consentito a medici anestesisti e specializzandi di affinare la metodica, considerata valida alternativa all´anestesia generale nella chirurgia senologica
© 2000-2019 Mediatica sas