Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariOpinioniPoliticaDa Zedda un intervento falce & martello
Manuel Alivesi 12 marzo 2019
L'opinione di Manuel Alivesi
Da Zedda un intervento falce & martello


Il bilancio delle ultime Elezioni regionali formulato da Massimo Zedda è carico di odio ed astio verso la coalizione del Centrodestra che i sardi hanno fortemente voluto. Dopo aver deciso di “abbandonare” la città di Cagliari per accomodarsi su una ben piu comoda poltrona in Consiglio regionale, ci va giu pesante il sindaco di Cagliari mentre parla di “promesse tradite del Centrodestra”, che ancora non si è nemmeno insediato; parla delle nuove sfide per il buon governo della Regione e di un Centrodestra “bramoso di sferrare l’assalto alla diligenza dopo anni e anni di digiuno”, dimenticandosi delle “rapine” ai danni dei sardi operate dalla peggior accozzaglia di Sinistre della storia del governo sardo.

Lancia accuse a vanvera, il sindaco di Cagliari, in perfetto stile “falce e martello”, evidentemente condizionato dall’emotività, segno di evidente frustrazione, che però non può autorizzare in nessun modo l’ex candidato governatore del Centrosinistra ad offendere chi è stato legittimato dai sardi, offendendo automaticamente quegli stessi sardi che hanno giustamente bocciato un Centrosinistra incapace e dannoso per l’intera Regione sarda. E’ addirittura stomachevole quando conia termini carichi di odio come “sardo fascisti” del nostro tempo, oppure con pessime cadute di stile ironizzando sull’aspetto fisico del suo avversario o di “rottami del Centrodestra”, rifiutandosi evidentemente di voler prendere atto dei disastri determinati dal suo Centrosinistra in questo mandato “horribilis”.

Insomma, un Zedda in preda ad una crisi di nervi, che evidenzia lo stato d’animo di un Centrosinistra in grande difficoltà dopo la pesante sconfitta alle Regionali. Preferisce fuggire dalle proprie responsabilità di sindaco di Cagliari, ruolo ben piu scomodo che prima o poi lo avrebbe costretto a presentarsi al giudizio dei cagliaritani per rispondere di una discutibile gestione della città capoluogo di regione. Auspichiamo che il ruolo di “minoranza” in Consiglio regionale scelto dal sindaco di Cagliari possa permettergli di maturare un atteggiamento piu umile e rispettoso nei confronti di chi è stato eletto per la guida della Sardegna.

* consigliere comunale di Sassari
Commenti
24/5/2019
La nomina di Claudio Pecorari a presidente dell’Asa, la società in-house del Consorzio industriale provinciale di Sassari, è legittima. Lo ha deliberato l’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione, lo scorso 15 maggio
23/5/2019
È stata pubblicata nella home page del sito web del Comune, nella sezione “Avvisi e Scadenze”, la documentazione del progetto “La famiglia cresce”, gestito in ambito PLUS
© 2000-2019 Mediatica sas