Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › E´ allarme rapine a Cagliari. Due colpi in una sera: indagini
S.A. 19 febbraio 2014
Rapinato un distributore a Selargius e un´agenzia di scommesse ad Assemini. Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri
E´ allarme rapine a Cagliari
Due colpi in una sera: indagini


CAGLIARI - E' allarme rapine a Cagliari. Ieri sono andati a segno due colpi nell'hinterland del capoluogo. A Selargius due malviventi, con i volti coperti e armati di pistola, hanno preso di mira il distributore di benzina Q8 lungo la Statale 554.

I due hanno dato alcuni spintoni ai dipendenti per farsi consegnare il denaro, 600 euro, e poi hanno assestato un calcio alle gambe di un cliente, costringendolo ad entrare nel gabbiotto degli uffici. Poi si sono allontanati a piedi, per poi fuggire molto probabilmente a bordo di un'auto.

Di 1000 euro, invece, il bottino della rapina ad Assemini, ai danni di un'agenzia di scommesse, già presa di ira sei mesi fa'. Un bandito è entrato in azione poco prima della chiusura: coperto con un passamontagna ha minacciato il titolare con una pistola. Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri.
Commenti
10:47
Nella notte, un uomo si è suicidato lanciandosi dalla finestra del proprio appartamento, sito al quarto piano
16/4/2015
I professionisti, secondo le Fiamme Gialle, avrebbero falsificato le "carte" per evitare il crac del gruppo imprenditoriale. Interdetti un avvocato, un notaio e cinque commercialisti, mentre un imprenditore è sottoposto all´obbligo di dimora
17/4/2015
Un 50enne si è chiuso dentro la propria abitazione minacciando di fare esplodere l’immobile utilizzando delle bombole del gas custodite all’interno
17/4/2015
Decoro urbano e senso civico. Queste due tematiche sono state toccate durante l´ultimo consiglio. Nello spazio dedicato alle brevi segnalazioni, in apertura di seduta, è stata la consigliera comunale Carla Fundoni a puntare i riflettori su due problematiche
17/4/2015
I tre giovanissimi, interrogati dalla Polizia alla presenza dei genitori, alla fine hanno ammesso le loro responsabilità e hanno raccontato di averlo fatto perché spinti dalla noia e senza riflettere sulla gravità del gesto
17/4/2015
Indiziate la ginecologa e l´ostetrica di turno martedì 14 aprile. «Atto dovuto», dichiarano dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania
© 2000-2015 Mediatica sas