Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaTrasporti › Tirrenia trasloca, nuova sede legale a Cagliari
S.A. 24 settembre 2014
La decisione dell´assemblea degli azionisti Tirrenia giunge dopo meno di due mesi dall’annuncio. Soddisfazione dell´assessore regionale ai Trasporti. Denuncia di Mauro Pili alla Commissione europea e Corte dei Conti
Tirrenia trasloca, nuova sede legale a Cagliari


CAGLIARI - Trasferita a Cagliari la sede legale di Tirrenia-Cin. Ne dà notizia l’assessore dei Trasporti, Massimo Deiana. «Apprendo dal presidente Ettore Morace che l’assemblea degli azionisti ha approvato il trasferimento della sede legale della Compagnia italiana di navigazione in Sardegna - dice l’assessore - Si tratta di una notizia che definirei senza enfasi, storica, che abbiamo atteso invano per decenni». «Oltre al valore indubbiamente simbolico del trasferimento - continua Deiana - esistono anche conseguenze pratiche di non poca importanza, come quella che la Tirrenia-Cin potenzierà la presenza amministrativa sull’Isola e soprattutto verserà le imposte - solo di Iva circa 30 milioni all’anno - in Sardegna, generando rilevanti entrate per le casse regionali».

La decisione dell'assemblea degli azionisti Tirrenia giunge dopo meno di due mesi dall’annuncio: «abbiamo mantenuto un impegno importante al quale tenevamo molto, e per questo ringraziamo i vertici della società per la serietà e la celerità con le quali hanno dato seguito agli accordi assunti nella convenzione stipulata con la Regione Sardegna lo scorso fine luglio», osserva l’esponente della Giunta Pigliaru. Il protocollo d’intesa firmato lo scorso 31 luglio da Deiana e Morace comprende dieci nuove attività promozionali. Tra le novità più rilevanti dell’intesa le tariffe ridotte del 50 per cento rispetto a quelle “residenti” sulla linea Cagliari-Civitavecchia nel periodo invernale in cui sono previsti tre viaggi settimanali e il blocco dei costi per le merci sulle tratte principali per Genova, Livorno, Napoli e sempre per Civitavecchia.

Il biglietto residenti sarà applicato agli emigrati sardi su tutte le rotte per la Sardegna e nel periodo estivo anche su Genova/Porto Torres e su Civitavecchia/Olbia, linee non in convenzione dove pertanto non esiste alcun obbligo di riduzioni. La tariffa promozionale da 123 euro per due passeggeri più auto, cabina e cena andata e ritorno, sarà applicata ai non residenti in partenza dal Continente verso l’Isola in occasione di eventi importanti da definire con l’assessorato del Turismo, in media e bassa stagione. L’accordo tra Regione e Cin siglato a fine luglio contiene anche una serie di correttivi sulla frequenza delle tratte gestite dalla Tirrenia. Aumenteranno da cinque a sei alla settimana le partenze su Livorno a seguito di richieste da parte della Regione o degli autotrasportatori. La società di navigazione a fronte di circostanze rilevanti, come per esempio manifestazioni sindacali o gare sportive e comunque su indicazione dell’amministrazione regionale, potrà effettuare corse straordinarie sulla tratta per Civitavecchia nel periodo invernale con cadenza trisettimanale.

Denuncia di Mauro Pili. «Le modifiche alla convenzione con la Tirrenia sono una truffa, la Commissione europea deve bloccare questa infamia ai danni della Sardegna e dei sardi e la Corte dei conti dei perseguire questo continuo ladrocinio ai danni delle casse pubbliche». Lo dice il deputato Unidos Mauro Pili, che annuncia di aver presentato a Commissione europea e Corte dei Conti un esposto denuncia, affermando che il taglio di servizi sarà di quasi 14 milioni e che la Regione è «complice di compagnia e Stato».
Commenti
29/7/2016
Dal primo agosto, il documento di viaggio riporterà la data del viaggio indicata dal cliente. In dieci mesi, il pool antievasione ha controllato un milione di persone in tutta Italia
29/7/2016
L´eurodeputato del Pd Renato Soru commenta via Twitter la decisione della Commissione Europea sugli aiuti di Stato nel settore aereo in Sardegna
29/7/2016
La Commissione Europea condanna Cagliari ed Olbia e conferma la validità dei contributi co-marketing avviati nel 2002 dalla Presidenza Pili. «Pronti alla mobilitazione contro la privatizzazione degli aeroporti che porta a scomparsa low cost», dichiara l´ex presidente della Regione Sardegna Mauro Pili
29/7/2016
Il pronunciamento della Commissione Europea non è altro che la conferma del tempo che la Giunta Pigliaru e l´assessore Deiana hanno fatto perdere alla Sardegna in quest´ultimo anno e dei danni che hanno arrecato cosi facendo e rifiutandosi di finanziare l´aeroporto di Alghero e facendo cosi scappare Ryanair
29/7/2016
Alla luce di questo pronunciamento credo che il sindaco di Alghero sia incorso in un brutto scivolone, forse per recuperare il tanto tempo perso da novembre dello scorso anno, allorché ha chiesto ad un professionista un parere sulla compatibilità col Trattato europeo degli aiuti al traffico aereo low cost
29/7/2016
È il commento dell’eurodeputato del PPE Salvatore Cicu sulla notizia che arriva dalla Commissione europea in merito all’illegalità degli aiuti pubblici concessi dalla Regione Sardegna alle compagnie aeree selezionate che lavorano negli aeroporti di Cagliari e Olbia
© 2000-2016 Mediatica sas