Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariInternetInternet › Da Pirri al Poetto il wifi è gratis. 37 punti di access point a Cagliari
S.A. 24 settembre 2014
A questi apparati se ne aggiungeranno prossimamente altri 11, con l´obiettivo di ampliare in futuro la copertura a una larga parte della città
Da Pirri al Poetto il wifi è gratis
37 punti di access point a Cagliari


CAGLIARI - Cittadini e turisti possono navigare gratuitamente sul web grazie alla rete civica del Comune di Cagliari. Non è richiesta alcuna registrazione per connettersi agli access point collocati in diverse zone della città, dal Poetto ai quartieri storici, da piazza Giovanni XXIII al parco nell'ex Vetreria di Pirri. Con un riassetto e il potenziamento della rete esistente dal 2009, l'accesso a Internet diventa più veloce e decisamente più efficiente. I 37 punti di accesso alla connessione, alcuni dei quali finora inattivi, danneggiati o parzialmente funzionanti, sono stati oggetto di un lavoro che nell'arco di quasi sei mesi ha ristabilito la piena operatività.

A questi apparati se ne aggiungeranno prossimamente altri 11, con l'obiettivo di ampliare in futuro la copertura a una larga parte della città. Nella fase di primo collegamento viene richiesta l'accettazione delle condizioni di utilizzo, che sono poi quelle previste dalle norme nazionali. Dopo il consenso dell'utente, il sistema acquisisce il MAC Adress del terminale adoperato per la navigazione web. Nessun dato personale viene conosciuto, elaborato o memorizzato. L'unica restrizione adottata dal Comune di Cagliari è il limite massimo di tre ore continuative per ogni sessione. Scaduto questo termine, l'utente potrà tuttavia ripetere la procedura di accesso e riprendere la navigazione.

Altra importante novità è il sistema di management approntato da questa amministrazione: permetterà un costante monitoraggio della rete e delle sue funzionalità. In questo modo saranno rilevati eventuali guasti o disservizi, con relativa attivazione degli interventi di ripristino. Non solo. Monitorare i dati di accesso significa anche migliorare di volta in volta il servizio reso, applicando le opportune modifiche in base ai dati di traffico. Attualmente il raggio di azione di ogni punto d'accesso è di circa 100 metri e consente la connessione da parte in una settantina di utenti in contemporanea. Gli stessi utenti avranno a disposizione una mail dedicata per le segnalazioni “sul campo” e per richieste di informazioni.

In base alle impostazioni del terminale di connessione, la pagina iniziale si apre nella versione in italiano o in inglese: negli sviluppi futuri del sistema è previsto un incremento delle lingue a disposizione, selezionate in automatico dopo il riconoscimento della nazionalità del visitatore, che viene desunta dagli elementi trasmessi durante la richiesta di connessione. Tutta la struttura del Wi-Fi del Comune di Cagliari è peraltro concepita come un “work in progress” aperto ai contributi e agli innesti di applicazioni, nuovi servizi, soluzioni innovative, che possano rappresentare un tassello del mosaico digitale legato al concetto di smart city. A questa “città intelligente” puntano le scelte dell'amministrazione comunale, che nel Wi-Fi recuperato e ampliato esprime una delle sue prime realizzazioni concrete.
Commenti
25/6/2016
Gli studenti dell’Istituto professionale Mario Paglietti diventano “ingegneri” creando nuove tecnologie e linguaggi con cui confrontarsi. E’ l’iniziativa “Ayo!” (Assemble your objects) realizzato nell’ambito del progetto “Tutti a Iscol@” messo in campo dalla Regione Sardegna
© 2000-2016 Mediatica sas