Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariSportCalcio › Cagliari perde, Giulini: «è la strada giusta»
Antonio Burruni 25 settembre 2014
«Certamente dovranno arrivare i punti, il gioco, e dovrà cambiare la mentalità. Società e squadra sono nuove, è normale che inizialmente ci possa essere qualche difficoltà», ha commentato il presidente rossoblu, al termine della sfida persa ieri sera in casa contro il Torino
Cagliari perde, Giulini: «è la strada giusta»


CAGLIARI – Quella di mercoledì sera contro il Torino è la terza sconfitta consecutiva in campionato per il Cagliari e la seconda (su due) al “Sant’Elia”. La buona volontà non è bastata. Un peccato per i rossoblu, visto che la gara si era messa bene con la rete di Andrea Cossu dopo 10’ di gioco. Il tecnico Zdenek Zeman, il presidente Tommaso Giulini, il portiere Alessio Cragno ed il centrale difensivo Luca Ceppitelli hanno commentato la partita, come riportato dal sito societario.

Zeman la vede così: «Siamo andati in vantaggio su una palla regalata, ma purtroppo il Torino con due palle ferme ha ribaltato la situazione. Bisogna dire che i nostri avversari ci hanno messo in difficoltà nel primo tempo, mentre nell'ultima mezz'ora abbiamo fatto tutto bene ed è mancato solo il gol. Non è tanto una questione delle sostituzioni effettuate: avevo pronto Longo per entrare, poi gli attaccanti hanno iniziato a fare i movimenti giusti e non ho più operato il cambio. Non siamo stati precisi: abbiamo sbagliato un paio di passaggi facili che in serie A non ti perdonano. La squadra ha le qualità per fare bene, deve acquisire più convinzione e per questo dobbiamo lavorare tanto.

A fine gara, ha parlato anche il patron Giulini: «Usciremo presto fuori da questa situazione, con il gioco e la filosofia del mister Zeman, che sta lavorando con i ragazzi per invertire il trend negativo. Sono fermamente convinto che ci riusciremo imponendo la forza delle nostre idee. Questa è la strada giusta; certamente dovranno arrivare i punti, il gioco, e dovrà cambiare la mentalità. Società e squadra sono nuove, è normale che inizialmente ci possa essere qualche difficoltà. Domenica andiamo a Milano con voglia di fare punti: abbiamo una squadra forte, non dobbiamo temere nemmeno un avversario del calibro dell'Inter».

Cragno non ha potuto fare molto sui due gol incassati dal Torino. Troppo preciso il colpo di testa di Glik, fulmineo il tiro di Quagliarella che non hanno dato scampo al giovane portiere rossoblù. «Purtroppo abbiamo preso due gol su due azioni da palla inattiva. Sembra un destino avverso, ogni mezzo tiro è gol, mentre noi attacchiamo tanto ma non riusciamo a finalizzare. Andiamo avanti con il nostro lavoro, siamo appena alla quarta giornata, con ancora 34 partite da giocare non dobbiamo pensare alla classifica».

Ceppitelli analizza l'andamento della gara contro i granata: «Era iniziata bene, avevamo trovato subito il gol e l'approccio era stato quello giusto. Purtroppo abbiamo preso due gol su palle inattive e la gara si è messa in salita. Abbiamo fatto di tutto per rimontare, ci siamo sbilanciati, rischiando qualcosa ma anche creando diverse occasioni. I risultati non ci stanno premiando, ma ce la stiamo mettendo tutta, sono sicuro che prima o poi arriveranno anche i punti. Non preoccupiamoci della classifica: siamo ancora agli inizi del campionato, ci sono molte partite da giocare, possiamo risalire in fretta la corrente».

Nella foto (del Cagliari Calcio): il presidente Tommaso Giulini
Commenti
18:04
Nel match valido per la diciassettesima giornata del girone A, la Pistoiese ha sbancato il Bruno Nespoli per 1-3
5/12/2016
L´undici di mister Malfitano sbanca 1-3 Pattada. Sconfitte 2-1 le compagini allenate da Geppo Serra ed Angelo Bardini, rispettivamente, sul campo della Lanteri ed a Campanedda
30/11/2016
Questa sera, alle ore 21, lo stadio Luigi Ferraris di Genova ospiterà il match valido come gara unica degli ottavi di finale
© 2000-2016 Mediatica sas