Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCulturaManifestazioni › Le Salon de Musique-Corde sul mare di Cagliari
A.B. 26 settembre 2014
Le Salon de Musique-Corde sul mare di Cagliari


Domani alle 21 nel Palazzo Siotto appuntamento con Vent’anni di storie vere, estratti da film e documentari di Marilisa Piga e Nicoletta Nesler
CAGLIARI - Dal genio creativo di Maria Lai al Sardus pater Giovanni Lilliu. Dagli stazzi della Gallura al mondo poco esplorato delle donne che hanno scelto di non avere figli. Sono alcune delle storie raccontate dalle autrici e registe Marilisa Piga e Nicoletta Nesler in “Vent’anni di storie vere”, l’appuntamento che l’associazione culturale “Suoni&Pause” propone sabato, alle ore 21 nella sala dei ritratti del Palazzo Siotto, in Via Dei Genovesi 114, a Cagliari, per la rassegna “Le Salon de Musique-Corde sul mare”. Vent’anni di storie vere è un affresco che raccoglie estratti da sette film e documentari realizzati da Piga e Nesler dal 1991 a oggi: storie di personaggi illustri che hanno tenuto alto il vessillo della Sardegna, ma anche storie di riscatto di chi è riuscito a vincere sui limiti posti dalla malattia.

Accompagnate dalle musiche suonate dal vivo dalla pianista Irma Toudjian (che è anche direttrice artistica di Suoni&Pause) ed introdotte dalla stessa Piga, davanti allo spettatore scorrono le immagini di “Stazzi 1998”, il racconto della Gallura attraverso i paesaggi e le architetture tipiche della sua civiltà. Quelle di “Inventata da un dio distratto”, il documentario del 2001 che racconta la vita e le opere di Maria Lai. Quelle di “Lilliu prof. Giovanni”, quattordici anni di vita del grande archeologo e intellettuale, ripercorsi nell’arco compreso tra il 1999 e il 2013. L’avventura in uno studio radiofonico di cinque ragazzi affetti da Sindrome di down sarà invece proposta dalle immagini tratte da “A nostro gradimento”, documentario del 1994 girato per la serie “Storie vere” di Rai 3. Dopo aver indagato ancora una volta sulla vita in Gallura con l’estratto del documentario “Li Casi” (presentato fuori concorso alla nona rassegna internazionale di Film etnografici di Nuoro), l’appuntamento di sabato si conclude con le immagini delle ultime due fatiche della coppia Piga- Nesler, ancora in corso di lavorazione.

Si tratta di “Sentieri di libertà”, documentario sulla recente esperienza di montagna-terapia in Ogliastra di un gruppo di pazienti affetti da gravi problemi psichiatrici e di “Lunàdigàs” (in italiano lunatiche) sul mondo, sinora poco esplorato, delle donne che hanno scelto di non avere figli. In quest’ultimo documentario, ambientato in Italia, le donne intervistate raccontano storie sintetizzate in un paio di minuti per ciascuna, spiegando le ragioni intime di una scelta molto privata che, pur nelle diverse e soggettive declinazioni culturali, economiche e sociali, descrive una condizione universale ricca di sfumature e vissuta in modo simile a tutte le latitudini. Il costo dei biglietti è di sette (intero) e 5euro (ridotto). La rassegna internazionale, ideata per creare dei momenti di attenzione verso la musica colta e mettere in luce i giovani talenti, è realizzata con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna-Assessorato alla Cultura, Comune di Cagliari, Cagliari capitale europea della cultura 2019, “Odradek Records”, Fondazione “Giuseppe Siotto”. In collaborazione con “Carovana Smi”.
Commenti
23/6/2016
Lunedì, in programma a Sassari un´iniziativa congiunta delle forze del Centrodestra «per sensibilizzare l´opinione pubblica sui temi dell´immigrazione mal gestiti dalla Sinistra, senza una vera politica di integrazione»
23/6/2016
«Spazio agli autori lontani dall´Isola e alla valorizzazione dell´identità sarda», auspica l´assessore regionale della Cultura Claudia Firino
9:38
L’associazione grandi eventi turritani ha stabilito oggi un primo incontro alle 10.30 presso i locali dell’autoparco comunale con i capi carro che intendono costruire un carro per la sfilata,
© 2000-2016 Mediatica sas