Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariSportCalcio › Serie A: poker del Cagliari a San Siro
Antonio Burruni 28 settembre 2014
I rossoblu si impongono per 1-4 sul campo dell'Inter e si rilanciano in classifica. Prima vittoria stagionale per mister Zeman, che festeggia grazie alla rete di Sau ed alla tripletta di Ekdal
Serie A: poker del Cagliari a San Siro


CAGLIARI - I rossoblu si impongono per 1-4 sul campo dell'Inter nella quinta giornata del campionato di serie A e si rilanciano in classifica. Prima vittoria stagionale per mister Zeman, che festeggia grazie alla rete di Sau ed alla tripletta di Ekdal.

PRIMO TEMPO. Dopo 8’ di gioco, il Cagliari passa in vantaggio con Sau, che addomestica bene un lungo rilancio e batte Handanovic di destro. Nel primo quarto d’ora, pallino nelle mani dell’Inter, che però non trova l’ultimo passaggio, mentre i rossoblu tentano di colpire in contropiede. Al 17’, punizione furba di Palacio, che libera Osvaldo davanti a Cragno e per l’attaccante è facile trovare la rete del pari. Prima ammonizione della partita al 24’, per Nagatomo, che commette fallo su Cossu. Due minuti dopo, il giapponese commette il secondo fallo consecutivo sul folletto rossoblu e l’arbitro Banti gli mostra il secondo giallo della sfida: Inter in dieci. Il Cagliari approfitta subito del vantaggio numerico ed al 28’ trova il raddoppio con Ekdal, pronto ad arrivare per primo sulla respinta di Handanovic sulla conclusione di Dessena. Il tris rossoblu arriva al 33’ ancora con lo svedese, che irrompe a rimorchio sul tocco indietro di Ibarbo. E’ pura Zemanlandia in questo momento. Al 41’, Vidic commette fallo in area di rigore su Sau e l’arbitro Banti indica il dischetto. Batte Cossu, ma Handanovic è prodigioso come sempre e sventa la minaccia. Ma il poker rossoblu è nell’area ed arriva cento secondi ancora con Ekdal, che insacca dopo una prima conclusione di Ceppitelli su azione d’angolo. Subito dopo, mister Mazzarri decide di sostituire Dodò con D'Ambrosio. Ad un minuto dalla fine del primo tempo, Balzano è pronto a salvare la propria porta sul tocco di Vidic, in azione d’angolo. Dopo 3’ di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi per il riposo di metà match.

SECONDO TEMPO. L'Inter torna in campo con il più offensivo Guarin al posto di Medel, mentre mister Zeman conferma gli undici rossoblu che hanno ben giocato la prima frazione di gioco. La partita offre continui ribaltamenti di fronte, ma i pericoli restano solo potenziali ed i due portieri non sono stati chiamati ad interventi importanti. Il primo cambio per il Cagliari arriva al 67’, con Diego Farias che subentra ad Ibarbo. Subito un bello spunto del nuovo entrato, che viene innescato da Ekdal, ma non inquadra lo specchio della porta. Seconda sostituzione ospite al 72’, con Longo al posto di Sau. Mister Zeman cambia le punte per tenere fresche le frecce a disposizione del suo arco. Al 79’, reciproche scorrettezze per Balzano e Guarin, che ricevo un’ammonizione da Banti. A due minuti dal termine, terzo cambio per il Cagliari, con Joao Pedro che sostituisce Dessena. L’arbitro concede tre minuti di recupero.

INTER CAGLIARI 1-4:
INTER: Handanovic, Andreolli, Vidic, Juan Jesus, Hernanes, Medel (1'st Guarin), Nagatomo, Kovacic, Dodò (44' D'Ambrosio), Osvaldo, Palacio. (A disp. Carrizo, Berni, Icardi, Kuzmanovic, Ranoccchia, Obi, Puscas, Mbaye, M'Vila, Khrin). Allenatore Walter Mazzarri.
CAGLIARI: Cragno, Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar, Dessena (43'st Joao Pedro), Crisetig, Ekdal, Ibarbo (22'st Diego Farias), Sau (27'st Longo), Cossu. (A disp. Carboni, Murru, Caio Rangel, Pisano, Donsah, Capuano). Allenatore Zdenek Zeman.
ARBITRO: Luca Banti di Livorno.
RETE: 8' Sau, 17' Osvaldo, 28' Ekdal, 33' Ekdal, 43' Ekdal.

Nella foto (del Cagliari Calcio): la curiosa esultanza di Albin Ekdal, autore di una tripletta
Commenti
23:14
Una rete di Federico Melchiorri a due minuti dalla fine da i tre punti ai rossoblu, che hanno rischiato la beffa negli ultimi minuti
12:21
La sfida tutta sassarese fra rossoblù e biancocelesti: si gioca domani, alle ore 15 al Vanni Sanna, ma per trentaduesimi di finale della Coppa Italia di categoria
25/9/2016
Per la sesta giornata del massimo campionato, i rossoblu ospiteranno la Sampdoria al Sant´Elia domani sera
24/9/2016
Dopo le polemiche dopo la partita di domenica scorsa, il sindaco di Sassari Nicola Sanna ha scritto al presidente della Torres Daniele Piraino
25/9/2016
Al Franco Frogheri, il Flaminia si impone per 0-1 nel match valido per la quarta giornata del girone G. Di Cardillo, in apertura di ripresa, la rete che ha deciso la sfida
25/9/2016
Il derby sassarese, disputato allo stadio Vanni Sanna e valido per la quarta giornata del girone G, ha visto i rossoblu strappare il pari nel terzo minuto di recupero grazie ad un´autorete di Piga
25/9/2016
Una rete di Mario Piras al 63´ da i tre punti ai rossoblu. Mister Canzi ha schierato Daniele Dessena per tuta la partita: buone notizie per la prima squadra
25/9/2016
Finisce a reti bianche il match degli smeraldini sul campo dello Sporting Trestina. Ad un minuto dalla fine, espulso Branicki per fallo di reazione
25/9/2016
Nel match valido per la quarta giornata del girone G, la compagine sarrabese cede 0-1 in casa contro il Sansepolcro, che festeggia così la prima vittoria (ed i primi punti) della stagione
25/9/2016
I viola battono 2-1 il Città di Castello, nel match valido per la quarta giornata del girone A. Dopo il botta e risposta di Ibba e Rizzo nel primo tempo, decide la rete di Malesa a metà ripresa
25/9/2016
Lo Stintino esordisce in maniera esagerata chiudendo per 5 a 1 contro il Portotorres nel derby del Golfo di Coppa Italia
25/9/2016
Con due reti nei primi 17´ di gioco, i padroni di casa conquistano l´intera posta in palio nella quarta giornata del girone G. Gli ogliastrini restano solitari a quota zero
25/9/2016
Una rete di Miceli a tre minuti dalla fine da i tre punti alla compagine gallurese, che, nel match valido per la sesta giornata del girone A, batte 1-0 il Livorno al Bruno Nespoli
© 2000-2016 Mediatica sas