Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaTrasporti › «Per Meridiana attivare stessa procedura di Alitalia»
S.I. 1 ottobre 2014
Audizione dell´assessore ai Trasporti Massimo Deiana da parte della Commissione competente. Sul tavolo la crisi della compagnia Meridiana. Proposte del rappresentante della Giunta. "La continuità 2 non incide"
«Per Meridiana attivare stessa procedura di Alitalia»


CAGLIARI - L’assessore regionale dei Trasporti Massimo Deiana, nella sua audizione davanti alla Quarta Commissione (Governo del territorio), presieduta da Antonio Solinas (Pd) ha rivolto a tutti i soggetti impegnati nella soluzione della vertenza Meridiana un appello al senso di responsabilità. Deiana, nella sua esposizione, ha ricordato che «subito dopo i licenziamenti decisi dall’azienda è stato avviato dalla Regione, in tempi molto rapidi, un confronto con il Governo che, come primo risultato, ha prodotto la revoca del provvedimento fino al 21 ottobre. Inoltre, è stato fissato un calendario serrato di incontri in cui saranno esaminati i vari aspetti della vertenza e alla fine, il 14 ottobre, sarà fatta una verifica. Occorre arrivare a quella scadenza tenendo presente che l’azienda ha bisogno di una profonda ristrutturazione e che vanno percorse tutte le strade in grado di portare ad una soluzione sostenibile e positiva».

Inquadrando i molteplici aspetti della vicenda della compagnia, l’assessore dei Trasporti ha sottolineato che «il mercato del trasporto aereo è molto cambiato in questi anni, come dimostra anche la vicenda Alitalia, e gli spazi di competitività si sono sempre più ridotti. Meridiana, in particolare, ha un problema strutturale: il costo dell’unità che misura il rapporto fra ciascun passeggero ed ogni chilometro percorso è di 9,1 centesimi, contro i 7,5 di Alitalia, i 7 di Air Italy e, a scendere, quelli delle altre compagnie. Questo indicatore, assieme ad altre voci di costo (anzianità e tipologia della flotta, manutenzione degli aeromobili etc) compresa quella del personale che non è comunque essenziale concorrono a determinare una situazione molto complicata».

Gli oltre 1600 esuberi rispetto alle 2500 unità complessive del gruppo, ha proseguito Deiana, «sono collegati all’accordo sottoscritto dall’azienda con i sindacati nel 2011 che prevedeva la proroga di 4 anni della Cassa integrazione straordinaria, con scadenza nel giugno 2015. Partendo da questo dato, si potrebbe ipotizzare ora l’applicazione della stessa procedura seguita per Alitalia: un piano di ristrutturazione con l’applicazione di ammortizzatori sociali per un periodo di 3/5 anni con l’80% dello stipendio. Naturalmente, tutto va verificato alla luce delle diverse situazioni dei lavoratori e degli spazi di azione previsti dalla normativa vigente; il compito, appunto, che il tavolo aperto a livello nazionale si è impegnato a portare a termine in tempi molto brevi».

L’assessore Deiana ha infine escluso una relazione diretta fra il precipitare della crisi di Meridiana e la cosiddetta “continuità2”. Intanto, ha chiarito, «stiamo parlando di una gara cui Meridiana non ha nemmeno partecipato ed inoltre, in termini reali, avrebbe comunque avuto una incidenza molto scarsa: 3-4 aeromobili e circa un centinaio di addetti in totale, numeri ben lontani (purtroppo) da quelli di cui dobbiamo occuparci». La commissione, dopo quella dell’Assessore Deiana, aveva in programma anche l’audizione con i rappresentanti sindacali di Meridiana ma i sindacalisti hanno comunicato di non poter essere presenti, per la concomitanza con un altro impegno.


Nella foto: l'assessore Massimo Deiana
Commenti
8:57
Deiana tira dritto nella sua scelta di lasciare che il comparto dei trasporti si autogoverni, giudicando positivamente l’ipotesi della fusione delle società di gestione ma auspicando che essa avvenga senza che lui si trovi costretto a fare il suo lavoro
15:14
Possibili disagi dalle ore 21 di giovedì 29 alle 21 di venerdì 30 settembre. Servizi minimi garantiti nelle fasce orarie di maggiore afflusso
29/9/2016
«Il ministro Madia e la Giunta regionale devono smetterla con queste trovate: l´aeroporto di Alghero va privatizzato senza se e senza ma. Ogni altra strada porterà allo spreco di denaro pubblico e alla probabile chiusura dello scalo». Lo dice il coordinatore regionale dei Riformatori sardi
28/9/2016
Uiltrasporti chiede anche un tavolo tecnico e un'apertura maggiore con i sindacati nelle fase di interlocuzione per lo scalo algherese. Più dura la Cgil Trasporti che chiede le dimissioni del management Sogeaal
27/9/2016
Lo ribadisce il sindaco di Alghero Mario Bruno che chiede alla Regione di ricapitalizzare l´aeroporto di Alghero su cui nemmeno nella scadenza odierna ci sono state offerte da parte dei privati. E invoca gli incentivi per i low cost per rilanciare le rotte Ryanair
27/9/2016
Queste le parole dell´eurodeputato del PPE Salvatore Cicu sul nuovo esito negativo emerso dalla gara per la privatizzazione dell´aeroporto di Alghero
27/9/2016
Così Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia-Sardegna in Consiglio regionale commenta l’esito negativo sul bando per la privatizzazione dell’aeroporto di Alghero
27/9/2016
E´ viale Trento che deve farsi carico di creare il sistema aeroportuale sardo, aprendo successivamente anche agli investimenti privati ma senza commettere l’errore di mettere una parte così strategica della nostra rete di collegamenti nelle mani di qualche avventuriero desideroso soltanto di accaparrarsi il monopolio sui cieli dell’Isola
13:36
Illustrata la nuova linea di trasporto pubblico a Cagliari, che viaggerà dall´Ospedale Binaghi, in Via Is Guadazzonis, all´Università, in Via Sant’Ignazio da Laconi
27/9/2016
Lo ha detto poco fa il deputato di Unidos Mauro Pili subito dopo la comunicazione che nessuna offerta è stata fatta per l’acquisto dell’aeroporto di Alghero
© 2000-2016 Mediatica sas